Blizzard conferma il blocco di WoW in Iran

Non ci saranno rimborsi.

Blizzard ha confermato il blocco imposto in Iran al suo World of Warcraft.

L'azione è una conseguenza delle nuove restrizioni commerciali ed economiche degli Stati Uniti.

Non sappiamo se il ban riguardi o meno tutti i prodotti Blizzard e la piattaforma Battle.net, ma presumibilmente la software house californiana non sarà l'unica ad avere simili problemi.

Questo stesso blocco impedirà di fornire rimborsi per abbonamenti e giochi.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza