Il nuovo motore di Beyond: Two Souls è "una pazzia"

Quantic Dreams non bada a spese in nome della passione.

Sviluppare da zero un motore di gioco non è impresa facile né tantomeno economica: è quindi prassi comune che le software house tendano a utilizzare uno stesso engine per lo sviluppo di più titoli.

Quantic Dreams ha però scelto di sviluppare un nuovo motore per Beyond: Two Souls, mettendo da parte quello utilizzato per Heavy Rain. Una scelta che David Cage definisce "una pazzia" senza troppi giri di parole.

"Non ha senso da un punto di vista societario, anzi posso dirvi che è una cosa totalmente assurda", ha dichiarato il CEO di Quantic Dreams. Perché allora una tale scelta?

"Siamo un gruppo di persone appassionate, folli", prosegue Cage. "Non lo facciamo per i soldi o per la fama, ci piace spingere le cose al massimo e non abbiamo paura di prenderci dei rischi".

Vai ai commenti (15)

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (15)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza