Activision pensa a come curare la crisi di World of Warcraft

Novità più frequenti prima di tutto.

Preso atto della notevole emorragia di utenti che ha colpito World of Warcraft, Activision già pensa a come correre ai ripari.

Il CEO Bobby Kotick ha sottolineato come la società debba continuare a investire nel suo MMO anche se il mercato sta cambiando, e aumentare prima di tutto la frequenza del rilascio di nuovi contenuti.

"È importante constatare che la natura dei giochi online è cambiata e l'ambiente molto più competitivo, specialmente con i free-to-play", ha dichiarato Kotick. "Per ovviare a questi fattori introdurremo più frequentemente nuovi contenuti in modo da tenere impegnati più a lungo i nostri giocatori e far tornare chi se ne è andato".

Vai ai commenti (12)

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (12)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza