Sony torna sul taglio dei dipendenti di Santa Monica

"Era necessario ripartire da zero".

Il clamore suscitato dai licenziamenti subiti dai Sony Santa Monica sembra non essersi palcato del tutto, tanto che Sony è tornata sull'argomento per chiarire meglio la situazione.

Scott Rohde, responsabile dello sviluppo software di Sony Worldwide Studios America, ha riportato che i recenti tagli sono stati "inevitabili poiché il team interno aveva bisogno di ripartire da zero" dopo gli intensi anni spesi a "sviluppare ed espandere il marchio di God of War".

Ovviamente in casa Sony si sta già lavorando per il futuro e ci si sta attrezzando per trovare la dimensione adatta a questi storici studios: Santa Monica è ritenuta una software house di vitale importanza dal colosso nipponico e più avanti, una volta che la situazione si sarà stabilizzata, verranno sviluppati numerosi nuovi progetti.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Marco Gatto

Marco Gatto

Redattore

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza