Sony diminuirà il peso delle patch del day one per i suoi giochi

Ad affermarlo è Jim Ryan, CEO di SCEE.

Con l'avvento della nuova generazione di console, un fenomeno sempre più ricorrente è stato quello di pubblicare al day one corpose e pesanti patch per i titoli appena usciti, le quali hanno lo scopo principale di ripulire l'esperienza da vari bug e problematiche di diverso tipo.

Alcuni esempi? GTA V ha avuto una patch da 1.14 GB, Evolve una da 3GB, per non citare Halo: The Master Chief Collection, con i suoi 15 GB da scaricare e installare.

A rassicurare i giocatori su questo scenario ci ha pensato il CEO di Sony Computer Entertainment Europe Jim Ryan, attraverso un'intervista concessa a Metro's GameCentral, affermando la volontà della compagnia di ridurre il peso delle day one patch per i propri giochi:

"Personalmente penso che le patch abbiano un ruolo importante per l'esperienza di gioco. Esse, specie quelle pubblicate al day one, vengono utilizzate per eliminare problemi localizzati all'ultimo momento ed inoltre grazie a loro si può anticipare l'uscita di un titolo anche di diversi mesi, garantendo un vantaggio significativo nella tempistica della sua distribuzione. Però bisogna osservare che la loro introduzione è diventata ormai normale amministrazione, ed è spesso usata come strumento di sicurezza rigido e inflessibile per garantire la qualità del prodotto. Onde evitare di infastidire i nostri giocatori andremo ad alleggerire la pesantezza dei futuri aggiornamenti, specie quelli che accompagneranno il lancio di un titolo", ha spiegato Ryan.

1

Fonte: WorldsFactory

Vai ai commenti (6)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialità espressive.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGamescom 2019: Project x Cloud - prova

Abbiamo testato il servizio di cloud gaming di Microsoft!

ArticoloGamescom 2019: Marvel's Avengers - prova

In occasione della Gamescom abbiamo potuto provare il titolo per la prima volta.

ArticoloGamescom 2019: Shenmue III - prova

Quando la nostalgia vince su tutto.

ArticoloDeath Stranding: il tempo per “spiegarlo” sta finendo - editoriale

Kojima sembra perdere tempo aspettando l'inevitabile: “scoprire” che Death Stranding è soltanto un videogioco.

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza