Take-Two: "intrigati e eccitati da Nintendo Switch ma il supporto dipenderÓ dalla base installata"

Il presidente, Karl Slatoff, spiega la posizione della compagnia.

Si parla con insistenza del sostegno dei third-party come di una discriminante sicuramente da tenere in considerazione quando si parla del possibile successo di Nintendo Switch e Take-Two Ŕ uno di quei partner a cui la grande N deve inevitabilmente guardare con un certo interesse.

Take-Two supporterÓ a pieno la nuova console? Il presidente Karl Slatoff ha toccato l'argomento nel corso di un incontro con gli investitori riportato da GameSpot.

1

"Con ogni nuovo hardware c'Ŕ sempre un elemento di attesa e la base installata avrÓ parecchia influenza sul livello di supporto garantito da Take-Two. Siamo davvero intrigati ed eccitati da questa console. Penso che chi lavora in Nintendo stia lavorando duramente per raggiungere gli sviluppatori third-party e questa Ŕ una cosa fantastica".

Nel trailer di presentazione della console Ŕ stata mostrata anche la serie di NBA 2K ma il supporto di questo importante publisher non Ŕ assicurato al 100%. Solo il successo della console spingerÓ Take-Two a investire anche in versioni dei propri giochi dedicate a Switch.

Cosa pensate della posizione del publisher?

Vai ai commenti (22)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloLa silenziosa e straripante forza dei videogiochi - editoriale

Alcune avventure diventano possibili unicamente grazie ai videogames.

ArticoloIl dopo-Xbox Ŕ giÓ ampiamente segnato - editoriale

Game Pass e xCloud: i due volti del futuro di Microsoft per andare oltre a Xbox.

ArticoloEurogamer Top 5: gaming laptop

Cinque laptop gaming per tutte le tasche in previsione del Black Friday e stagione natalizia.

Articoli correlati...

ArticoloIl grande Esport: spettacolo o competizione? - speciale

Eurogamer Ŕ andata a vedere da vicino la finale dei Worlds di League of Legends.

Il politico statunitense Andrew Yang vuole regolarizzare l'utilizzo delle loot box nei videogiochi

Il candidato alle primarie democratiche vuole pi¨ trasparenza da parte dei publisher.

Xbox Scarlett: Microsoft non teme PS5, parola di Aaron Greenberg

"Siamo pi¨ ossessionati dagli utenti che dalla concorrenza".

Gears 5: la community si schiera contro le microtransazioni

Prezzi fin troppo salati per dei semplici elementi estetici.

Commenti (22)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza