Grand Theft Auto 4 gira più velocemente su Xbox One - articolo

In questo caso però, non è necessariamente una cosa positiva. 

Nota di redazione: In breve tempo Microsoft ha pubblicato un aggiornamento per Grand Theft Auto 4 su Xbox One che sembra migliorare i problemi di frame pacing evidenziati nell'articolo. Restiamo quindi in attesa dell'aggiornamento da parte del Digital Foundry.

Articolo originale: In questo momento ci sono ben oltre 300 titoli che girano in retrocompatibilità su Xbox One ma, senza dubbio, questo titolo e le due espansioni sono tra i più importanti. Grand Theft Auto 4 è stato un titolo di grande rilevanza a suo tempo e la sua popolarità non ha fatto altro che rafforzarsi con l'uscita dei suoi episodi stand alone The Lost and the Damned e The Ballad of Gay Tony. Tutti e tre sono adesso possono essere giocati su Xbox One. L'esperienza però è uguale o migliore di quanto non fosse sull'hardware originale Xbox 360?

Al momento stiamo testando tutti e tre i prodotti, ma volevamo mostrarvi qualche risultato il prima possibile, perciò ci siamo subito concentrati sull'originale GTA IV e i risultati che andremo a mostrarvi sono molto interessanti. Non c'è dubbio che il frame rate sia migliorato rispetto all'hardware originale e, come accade a molti altri titoli in retrocompatibilità, si tratta sicuramente di un'ottima cosa. Red Dead Redemption e Undead Nightmare offrono un'esperienza notevolmente migliorata su Xbox One, dopo tutto. Di GTA IV invece non ne siamo così sicuri.

La differenza fondamentale è che il gioco originale opera ad un frame rate sbloccato, girando al di sopra e addirittura al di sotto dei 30 fps standard per la console. Come risultato vengono forniti nuovi frame in modo piuttosto irregolare, di solito con un ciclo che va dai 16 ms ai 33 ms quando il gioco gira bene. Sulla carta Xbox One raggiunge lo stesso livello di prestazioni dell'hardware originale, ma in realtà può arrivare ad offrire 5 fps di più. Un risultato impressionante in termini di qualità della macchina virtuale di Microsoft, visto che GTA IV mette sotto sforzo soprattutto la CPU.

Ecco un'iniziale analisi delle prestazioni di GTA IV che gira in retrocompatibilità su Xbox One. Tenete d'occhio il grafico per notare le differenze di aggiornamento dei frame.

Il frame pacing su Xbox One tuttavia non è perfetto. Laddove la 360 fornisce nuovi frame con intervalli dai 16 ms ai 33 ms, Xbox One spesso raggiunge dei picchi di 50 ms o addirittura 66 ms. Il risultato finale è che, sebbene matematicamente GTA IV giri più velocemente su Xbox One rispetto a Xbox 360, l' esperienza che si ottiene è completamente diversa. È più incostante e discontinua, mentre la latenza del controller, praticamente uno degli aspetti migliori del gioco sull'hardware originale, su Xbox One a volte sembra considerevolmente più in ritardo. In alcune aree il frame pacing sembra normalizzarsi, ma in linea di massima le prestazioni in gioco sono meno stabili.

Il team di Microsoft, che lavora alla retrocompatibilità di Xbox One, ha fatto davvero un ottimo lavoro recentemente, siamo infatti arrivati al punto in cui la macchina virtuale è in grado di ottenere prestazioni della GPU nettamente migliorate e persino la capacità produttiva della CPU sembra superare l'originale Xenon tri-core PowerPC. Come abbiamo già visto in Red Dead Redemption, che sfrutta un motore grafico con una tecnologia molto simile a GTA IV, i giochi possono girare molto più fluidamente e di conseguenza mantenere in modo più stabile il frame rate da raggiungere, con minori cali delle prestazioni. L'evidenza però suggerisce che il frame rate sbloccato di GTA IV stia causando problemi in questo caso e in movimento l'esperienza non appare perfetta.

Considerando il tetto fissato a 30 fps, che abbiamo già visto sia in Red Dead Redemption che in GTA V, non possiamo fare a meno di pensare che la retrocompatibilità di Xbox One per questi giochi dovrebbe girare in modo nettamente più fluido, anche se questo significherebbe una riduzione del frame rate. Per come stanno le cose, GTA IV fa parte di quel piccolo numero di titoli retrocompatibili che preferiamo giocare su Xbox 360 e speriamo che il team al lavoro sulla retrocompatibilità torni indietro a dare uno sguardo più approfondito ai problemi di frame pacing riscontrabili nel gioco. Resta ancora da vedere se queste problematiche si estendono a The Lost and the Damned e a The Ballad of Gay Tony, ma vi riferiremo presto i risultati dei nostri test.

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloGamescom 2077: Cyberpunk 2077, così si costruisce Night City - intervista

Kendal Husband, level designer di CD Projekt, ci racconta come si creano i mondi di gioco.

ArticoloGamescom 2019: Cyberpunk 2077 - anteprima

Nessuna nuova, buona nuova? Allora facciamo il punto della situazione.

ArticoloOk, Rockstar, forse giocare d'azzardo al casinò è un po' troppo - editoriale

Il casinò di GTA Online ha aperto i battenti. In tanti Paesi è già vietato.

L'uscita di GTA 6? Secondo un analista è ancora molto lontana

Non dobbiamo aspettarci a breve un nuovo capitolo dell'amata serie di Rockstar.

Articoli correlati...

Commenti (11)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza