Non si tratta di un'iniziativa inedita ma la decisione di estenderla anche a Nintendo Switch Ŕ indubbiamente una novitÓ dato che in precedenza questo tipo di ricompense erano dedicate in particolare al Nintendo 3DS.

Di cosa stiamo parlando? Della continua lotta alle vulnerabilitÓ e alle falle delle console iniziata dalla grande N l'anno scorso. Questa iniziativa si propone di pagare da un minimo di $100 a un massimo di $20.000 coloro che scovano e documentano vulnerabilitÓ o exploit nella sicurezza anche all'interno di Nintendo Switch.

L'espansione del programma Ŕ stata riportata da Gamasutra e vede la compagnia nipponica interessata alle vulnerabilitÓ della console e delle applicazioni sviluppate direttamente da Nintendo ma anche delle informazioni sulla vulnerabilitÓ che potrebbero prevenire la pirateria e altri fenomeni di questo tipo.

1

Il programma dall'anno scorso ha giÓ dato dei risultati dato che tre individui sono stati ricompensanti per le proprie scoperte riguardanti Nintendo 3DS.

Cosa pensate dell'iniziativa della compagnia?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.