La questione console war accompagna pressoché ogni nuova generazione di hardware e per quanto assuma connotati diversi e si concentri su aspetti differenti rimane una costante del medium videoludico.

Il capo della divisione Xbox, Phil Spencer, ha spesso toccato questo argomento sottolineando l'inutilità della console war e ponendo invece l'attenzione sulla qualità prima di tutto. Recentemente Spencer è tornato sull'argomento e, come riportato da GameSpot, ha sottolineato ciò che davvero dovrebbe essere importante per chi ama i videogiochi.

Ecco il tweet pubblicato sa Spencer:

"Quando le discussioni incentrate sui videogiochi passano dal giocare a grandi titoli a quale pezzo di plastica possiedo ho l'impressione che abbiamo un po' perso la bussola".

Il commento nasce da una discussione in cui Phil Spencer consigliava a tutti di giocare a Little Nightmares (date un'occhiata alla nostra recensione per tutti i dettagli su questo curioso titolo) su qualsiasi piattaforma possibile. sottolineando come non sia assolutamente strano promuovere grandi giochi, anche quelli che non sono necessariamente delle esclusive.

Spencer cerca come ha già fatto in passato di smorzare i toni evidenziando che contano i giochi di grande qualità, non il "proteggere" la propria console attaccando la "rivale" e facendo console war.

Cosa pensate dell'ennesima uscita del capo della divisione Xbox su questo particolare argomento?

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle