Switch, PS4 e Xbox One stanno ovviamente "lottando" per il proprio ruolo più o meno importante all'interno del mercato videoludico e lo stanno facendo in modi ovviamente diversi, soprattutto quando si parla della grande N.

Come ormai da prassi (negli ultimi anni) la console Nintendo arriva sul mercato dopo le dirette rivali scegliendo una strada diversa dalla ricerca della forza bruta. Nel caso di Wii la scelta si è rivelata azzeccata, per quanto riguarda Wii U le cose non sono andate come previsto. Switch, almeno in questi primi mesi sul mercato, sembra appartenere alla "categoria" di Wii. Phil Harrison, dirigente di Sony dal 1992 al 2008 e di Microsoft tra il 2012 e il 2015, è considerato una personalità di un certo rilievo all'interno del settore e la sua analisi sull'attuale mercato videoludico non può che attirare la nostra attenzione.

Harrison, ai microfoni di GameReactor, ha sottolinea un aspetto non da poco che contraddistingue Switch rispetto alle rivali.

"Penso che Sony abbia svolto un lavoro fantastico nel rendere la PS4 molto popolare in tutto il mondo. Ciò che mi chiedo e che mi preoccupa un po' è: Sony e Microsoft stanno facendo crescere il mercato? Stanno costruendo e investendo nei contenuti ampliando le esperienze per attirare più giocatori? Mi pare che, almeno dagli annunci fatti pubblicamente, si stiano concentrando con sempre maggiore forza sugli stessi hardcore gamer. Penso che Nintendo Switch abbia davvero l'opportunità di essere usato da un pubblico più ampio. Sarà molto interessante vedere quali saranno le dinamiche del mercato console nei prossimi tre/quattro anni.

1

Harrison sottolinea anche una caratteristica molto importante di Switch: la possibilità di essere utilizzato senza una TV.

"Posso parlare per la mia esperienza personale. Con due figli di otto e sei anni Switch è sicuramente la console migliore per la mia casa. Il maggiore gioca molto a The Legend of Zelda: Breath of the Wild e insieme giocano a Mario Kart 8 Deluxe. Il mio figlio più grande, tuttavia, gioca anche a FIFA e Forza, sta guardando a giochi console più complessi. In ogni caso la possibilità di giocare senza una TV è sorprendentemente utile. Anche se siamo abbastanza fortunati da avere più di una TV nella nostra casa, altre famiglie non hanno questa possibilità. Penso che sarà uno dei benefici più apprezzati da tantissime persone".

Cosa pensate delle parole di Harrison? Un po' come successo per Wii, Switch può davvero ampliare il pubblico dei videogiochi?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle