Uncharted: L'Eredità Perduta - prova

Un nuovo inizio.

Milano - Continuare la storia di Nathan Drake non era più possibile. Cercando di evitare spoiler, diciamo che al termine di Uncharted 4 Nathan e Helena hanno trovato una discreta pace dei sensi, difficilmente sfruttabile per un videogioco ricco di azione e avventura in pieno stile Naughty Dog.

Per poter proseguire quella che ormai è diventata una delle serie più amate e riconoscibili di Sony era necessario un secco cambio di rotta. Partito come DLC e poi col tempo trasformatosi in qualcosa di più, Uncharted: L'Eredità Perduta potrebbe rappresentare un nuovo inizio per l'intero brand. Sono cambiati, infatti, i vertici della produzione, ora affidati a Shaun Escayg e Kurt Margenau, rispettivamente nel ruolo di creative director e game director del progetto, ma soprattutto sono cambiati i protagonisti.

Se in un gioco normale questa potrebbe essere una novità di poco conto, in Uncharted è un elemento da non sottovalutare, visto il peso che Nathan e soci hanno avuto sul successo della serie, grazie alla loro simpatia e al loro carisma. Per questo motivo l'arrivo di Chloe e Nadine non è un semplice avvicendamento, ma modifica il tipo di storia raccontata e persino l'approccio al gioco che si dovrà tenere.

20170716_RURAL_01_1500890411
Il gioco sarà sviluppato intorno ai livelli più ampi di tutta la serie.

La bella protagonista, infatti, non è un rude avventuriero come Drake, ma una ladra, oltretutto famosa per tagliare la corda non appena la situazione si fa spinosa. Per essere coerente con il personaggio, Naughty Dog ha potuto mantenere praticamente inalterate le sequenze di arrampicata, ha introdotto una meccanica di scassinamento dei forzieri e ha arricchito i livelli, anche quelli più aperti, con un numero maggiore di puzzle, segreti ed eventi secondari. Per lo stesso motivo si è trovata a modificare le routine di combattimento, spingendo il giocatore ad adottare un approccio più stealth e a evitare il più possibile il combattimento corpo a corpo.

Per quello ci sarà Nadine.

L'ex comandante della Shoreline, infatti, è un guerriero duro e addestrato, che non si fa problemi ad affrontare frontalmente anche un gruppo nutrito di soldati armati. Le due protagoniste fanno sfoggio dunque di abilità e personalità differenti e ben spiccate, che non mancheranno di creare frizioni durante l'avventura. Un rapporto che mescola odio e amore, ovvero una miscela ben conosciuta dagli amanti della saga, che Naughty Dog approfondirà attraverso gli infiniti dialoghi che accompagneranno le tante fasi di esplorazione e di guida che troveremo ne L'Eredità Perduta.

Per questo nuovo gioco, infatti, lo sviluppatore ha progettato il "più grande livello mai creato nella serie di Uncharted", stando alle parole di Arne Meyer, direttore della comunicazione di Naughty Dog. Con tutte le difficoltà tecniche che questo ha comportato. In una produzione così narrativa come quella di Sony, infatti, ogni variabile deve prevedere degli sviluppi della storia appropriati, in modo che nulla venga lasciato al caso e i dialoghi o gli eventi siano sempre coerenti con quello che è successo fino a quel momento.

L'avere a che fare con un enorme hub nel quale il giocatore può decidere liberamente la sequenza delle zone da esplorare, dei combattimenti da affrontare o dei tesori da cacciare, pone delle sfide inedite anche per uno studio navigato e talentuoso come quello californiano, che ha dovuto trovare il modo di gestire le sequenze filmate, soprattutto quelle nelle quali compare il nuovo, cattivissimo, antagonista, in maniera progressiva.

Per il resto L'Eredità Perduta proseguirà nel solco tracciato dal quarto capitolo, con un accento posizionato leggermente più sul lato dell'azione e dell'esplorazione che su quello della narrazione. In altre parole abbiamo chiesto a Arne Meyer se saranno presenti sequenze simili ai bellissimi frangenti di vita privata di Nathan e Helena, quelli nei quali i due discutevano del più o del meno sfidandosi a Crash Bandicoot. La risposta è stata negativa e il perché è semplice: ogni scelta e ogni decisione di Naughty Dog deve essere funzionale con i protagonisti e con il contesto del gioco.

Chloe e Nadine non condividono ancora un legame simile a quello che c'è tra Nathan e Helena e per questo era impossibile riunirle in una situazione di familiarità così spiccata. Al contrario quello che assisteremo è il lento processo di cementificazione del loro rapporto, di come questo si formerà e di come le due impareranno a superare le difficoltà facendo affidamento l'una sull'altra. Lentamente scopriremo anche come le due protagoniste si sono conosciute, oltre che del motivo che le ha spinte a collaborare.

Tutto ruota intorno alla zanna d'oro, un mitico artefatto dell'altrettanto leggendario regno di Hoysala. Se Nadine lo cerca per riprendere il controllo della Shoreline, Chloe lo vuole come primo eclatante risultato della sua nuova "attività imprenditoriale". Asav, il leader di un feroce gruppo di mercenari, sta cercando la zanna perché è il simbolo del potere sul regno di Hoysala e vede nell'oggetto la chiave per ottenere il controllo politico e militare sull'intera regione.

20170716_RURAL_04_1500890404
II puzzle avranno un ruolo predominante all'interno del gameplay.

Questa combinazione di elementi darà vita al classico mix della serie. Secondo Meyer, infatti, Naughty Dog ha imparato a gestire al meglio i cambi di ritmo, di scenario e di gameplay, ovvero quelle cose che rendono Uncharted il successo che è. Una formula talmente riconoscibile che è riuscita ad assorbire il cambio di personaggi senza perdere la sua identità. Ma che ha comunque margini di miglioramento.

Per Meyer, infatti, in futuro gli Uncharted saranno ancora più grandi e liberi, con un'intelligenza artificiale migliore e una narrativa ancora più integrata, in grado di modellarsi in base alle scelte del giocatore. Ma con quali protagoniste? È ancora presto per dirlo, dato che Naughty Dog deve ancora valutare diversi fattori prima di definire il prossimo passo per la serie. Se mai ci sarà. Nadine e Chloe sono piaciute al pubblico? A qualcuno viene in mente una bella storia nella quale potrebbero essere protagoniste? Dopo The Last of Us Parte 2 sorgeranno nuove idee e ci saranno risorse per la serie di Uncharted?

Nel caso in cui lo sviluppatore abbia riscontri positivi a queste domande potremmo vedere una "Eredità Perduta 2". In alternativa dovremo semplicemente "accontentarci" del prossimo grande gioco di Naughty Dog.

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Luca Forte

Luca Forte

Redattore

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloThe Last of Us Parte 2: quattro chiacchiere (piene di spoiler) con il director Neil Druckmann - intervista

"Online qualcuno dice che abbiamo mancato di rispetto ai personaggi. Ca***te! Nessuno li ama più di noi."

Horizon Zero Dawn per PC ha una data di uscita

Miglioramenti grafici e altro ancora.

Fortnite Capitolo 2 - Le Sfide della Settimana 3 Stagione 3 e come superarle

La guida per completare velocemente la terza settimana di sfide della season 3 di Fortnite!

Articoli correlati...

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza