Una delle presenze ricorrenti nella mia vita è il portinaio. Ogni giorno (o quasi) mi citofona per avvisarmi che è arrivato un pacco, e io scendo felice come un bambino che debba aprire i regali di Natale. Solo che spesso vengo avvisato del fatto che è in arrivo una spedizione, mentre l'altro giorno non avevo davvero idea da parte di chi arrivasse lo scatolone che m'aspettava in portineria.

Potete quindi immaginare la mia sorpresa quando, una volta aperto, vi ho trovato dentro The Legend of Zelda: l'Arte di una Leggenda, un voluminoso (e pesante) tomo in cui Nintendo ha raccolto il meglio delle illustrazioni che hanno fatto la storia dei videogiochi. Al modico prezzo di circa 30 euro.

Da qui in poi riporto il comunicato stampa, che spiega tutto perfettamente: "Nelle oltre 400 pagine di The Legend of Zelda: l'Arte di una Leggenda vengono passati in rassegna i primi 30 anni della serie, attraverso le immagini che l'hanno consacrata in tutto il mondo. Questo libro include illustrazioni inedite, gli studi e i disegni ufficiali di tutti i personaggi di ogni capitolo della serie, le copertine dei videogiochi in tutte le edizioni, i libretti di istruzioni, il materiale promozionale dell'epoca, un poster foldout pieghevole e le interviste agli artisti che hanno dato vita al meraviglioso mondo di Hyrule".

"Un focus particolare è dedicato a interviste esclusive con i membri del team di sviluppo dei giochi, lo studio originale dei personaggi, un approfondimento su The Legend of Zelda: Breath of the Wild, il nuovo videogioco per console Nintendo Switch che ha già ottenuto grande successo, artwork inediti e molto altro, con uno sguardo nostalgico al passato e uno trepidante d'attesa verso il futuro".

Si tratta di un libro imperdibile per tutti gli appassionati della saga The Legend of Zelda, ma non solo. Credo infatti che chiunque ami i videogiochi resterà affascinato dal guardare delle immagini che, volenti o nolenti, hanno fatto la storia del nostro medium.

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Stefano Silvestri

Stefano Silvestri

Editor in Chief, EG.it

Il suo passato è costellato di tutto ciò che è stato giocabile negli ultimi 30 anni. Dal ’95 a oggi riesce a fare della sua passione un mestiere, non senza una grande ostinazione e un pizzico di incoscienza.

Altri articoli da Stefano Silvestri