Sulla scia della notizia che il servizio di abbonamento online di Nintendo Switch includerà una libreria di giochi NES simile a Netflix, i fan si sono chiesti: la Virtual Console sta tornando? La risposta a questa domanda è no, secondo Nintendo.

"Al momento non ci sono piani per riunire i giochi classici sotto il "nome" della Virtual Console come è stato fatto su altri sistemi Nintendo", ha detto a Kotaku un portavoce di Nintendo.

SI_NintendoSwitchLogo

Ciò non significa che Nintendo abbia intenzione di ignorare i suoi vecchi giochi su Switch, ma significa che non ci sarà un "marchio" dedicato per i classici. Le precedenti tre console di gioco di Nintendo, Wii, 3DS e Wii U, avevano ciascuna la propria versione della Virtual Console, con una selezione limitata di giochi classici di NES, Super Nintendo, Nintendo 64 e altre piattaforme. È possibile acquistare e scaricare i giochi della Virtual Console e quindi riprodurli sulla nuova console con alcune funzionalità extra, come gli stati di salvataggio.

Anche se la libreria era frammentata la Virtual Console si è dimostrata attraente per i fan di Nintendo che volevano rigiocare i grandi classici, tuttavia su Switch si presenterà un'altra situazione:

"Oggi ci sono molti modi per riproporre questi classici, come Nintendo Entertainment System Nintendo Switch Online, un modo nuovo e del tutto diverso di fruire dei giochi NES. Inoltre potremo pubblicare collection o rendere disponibili i singoli titoli, nostri e di altri publisher, sul Nintendo eShop.".

Nella mattinata di oggi sono emersi interessanti dettagli su Nintendo Switch Online, a partire dai prezzi, fino ai primi 10 titoli NES, con supporto per il multiplayer online, che saranno resi disponibili.

Che ne pensate del nuovo servizio di Nintendo?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.