Quando Paradox annunciò l'acquisizione del franchise di World of Darkness il pensiero di molti è inevitabilmente andato a Vampire: The Masquerade - Bloodlines, un titolo ormai "vecchio" di 14 anni che nonostante tutto ha ancora qualcosa da insegnare anche a parecchi giochi moderni. Un franchise che molti fan sperano di rivedere ma il cui ritorno sembrava solo un sogno. Un sogno la cui realizzazione pare però molto concreta.

Discutendo con PCGamesN, il CEO di Paradox Interactive, Fred Wester, ha sostanzialmente confermato che Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 è una "scelta ovvia" per la compagnia.

"Attualmente stiamo sperimentando con una manciata di brand di White Wolf ma sappiamo che un nuovo franchise non può partire immediatamente da zero. Se si vuole costruire un grande franchise è necessario pensare in termini di cicli che vanno dai sette ai dieci anni. Un secondo gioco di Vampire è una scelta ovvia ma non è qualcosa che possiamo già iniziare, è necessario che il progetto ci dia le sensazioni giuste che ci sia il team adatto per il gioco.

1

"Potrebbe non trattarsi necessariamente di Bloodlines 2 ma comunque di un RPG nell'universo di Vampire. Probabilmente sarebbe il peggior gioco che abbiamo mai pubblicato perché dovremo migliorare il tutto con un secondo capitolo".

Il ritorno di Vampire è sicuramente nei piani di Paradox ma considerando la delicatezza di un progetto così atteso Paradox non ha ancora nulla di concreto da annunciare e/o mostrare. Vi piacerebbe giocare a un Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle