Sekiro: Shadows Die Twice: From Software non comprometterà la sua visione per attrarre un particolare tipo di giocatore

Hidetaka Miyazaki risponde alle preoccupazioni dei fan per la partnership con Activision.

Sekiro: Shadows Die Twice, il prossimo atteso gioco targato From Software, è stato rivelato all'E3 2018 e, a parte la solita eccitazione per un gioco proveniente da uno sviluppatore tanto amato, si è creato un certo livello di apprensione per la loro partnership con Activision.

Da allora, alcune persone hanno espresso dubbi sul fatto che Activision potrebbe tentare di rendere più accessibile il gioco di From Software, il che sarebbe enormemente in contrasto con la loro filosofia di progettazione con i famosissimi giochi "Soulsborne". Il director di Sekiro, Hidetaka Miyazaki, ha cercato di placare alcune di queste paure.

Come riporta Gamingbolt, parlando di questo argomento con Edge (settembre 2018, numero 322), Miyazaki ha chiarito che From Software non comprometterà la sua visione per Sekiro per attrarre un particolare tipo di giocatore, e ha anche parlato di come sia esattamente venuta l'idea per il gioco. "Non stiamo cercando consapevolmente di creare un gioco orientato verso un certo sottoinsieme di utenti", ha detto Miyazaki. "Stiamo creando giochi per persone che amano i giochi."

Sekiro_Shadows_Die_Twice_04_768x432

È interessante notare che Miyazaki ha continuato a menzionare come Tenchu abbia avuto un certo livello di influenza mentre stavano realizzando Sekiro: Shadows Die Twice, il che si riflette soprattutto nella meccanica stealth che sarà presente nel gioco.

"Quando abbiamo iniziato a discutere di come sarebbe stato questo progetto, abbiamo deciso di voler realizzare un gioco con ambientazione giapponese", ha detto Miyazaki. "Da ciò deriva la discussione sul ninja. Questo naturalmente ha stimolato poi la discussione su Tenchu, che è un titolo con cui sia From che Activision hanno una storia. Da queste idee - Tenchu, Giappone e ninja - arrivano queste meccaniche stealth. Si tessono naturalmente nel design."

In realtà questo avrebbe molto senso. Infatti, quando si cominciò a parlare di Sekiro lo scorso anno come semplicemente Shadows Die Twice, molte persone avevano sospettato che sarebbe stato un nuovo gioco di Tenchu. Sentire che il titolo prende spunto dal titolo classico è sicuramente incoraggiante. Per quanto riguarda il rapporto di lavoro di From Software con Activision, in passato Miyazaki ha dichiarato che Sekiro sta beneficiando molto del supporto dell'editore. Per coloro che sono preoccupati che possano "sminuire" il loro gioco, niente paura, Sekiro sarà ancora più difficile di Dark Souls e Bloodborne.

Sekiro: Shadows Die Twice è in arrivo nel 2019 per PS4, Xbox One e PC.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Il director di God of War al lavoro su un progetto sci-fi?

Cory Balrog stuzzica la fantasia dei fan con un messaggio criptico su Twitter.

Diablo IV ci presenta il Barbaro con un nuovo video gameplay

Scopriamo una delle classi del nuovo titolo Blizzard.

ArticoloDiablo IV - anteprima

Blizzcon 2019 apre con un boato.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza