Secondo una nuova analisi del mercato dei videogiochi, i tre principali concorrenti nello spazio console hanno goduto di enormi entrate nella prima metà del 2018.

Cone segnala Gearnuke, Sony, Nintendo e Microsoft hanno goduto di oltre il 20% in più di crescita dei ricavi anno su anno, se si confrontano i dati con la prima metà del 2017 (via NewZoo).

Nintendo ha aumentato le proprie entrate del 20% da $ 1,2 miliardi a $ 1,5 miliardi principalmente grazie alla sua line-up di titoli first party che si sono comportati molto bene. Nintendo non ha nemmeno scontato nessuno dei suoi giochi first party da quando è stato lanciato Switch, il che ha portato a maggiori entrate per unità vendute.

Microsoft ha migliorato le percentuali di entrate dei videogiochi del 30% passando da $ 3,7 miliardi a $ 4,4 miliardi grazie soprattutto al focus su Game Pass, rendendo Xbox One X più performante con giochi di terze parti, e Xbox Live. Xbox One X sta lentamente diventando la console preferita per gli utenti che desiderano la massima qualità grafica per i giochi third party, il recente Red Dead Redemption 2 ne è l'esempio principale.

Sony ha registrato la crescita più alta dell'anno sui tre, con un massiccio 40% rispetto allo scorso anno, passando da $ 4,4 miliardi a $ 6,1 miliardi. Come Nintendo, Sony ha continuato con una raffica di titoli first party di altissima qualità come Detroit: Become Human e God of War.

sony_microsoft_nintendo_revenue_1

Infine il publisher e sviluppatore di giochi Tencent è in testa alla lista risultando la compagnia che ha guadagnato di più.

Che ne pensate di questa analisi?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo