Gli sviluppatori di Until Dawn ritornano alla VR con il thriller politico Shattered State

Ecco il nuovo progetto sperimentale di Supermassive per dispositivi Daydream.

Come segnala Uploadvr.com, Supermassive Games sta chiudendo l'anno nel segno della VR in una forma molto migliore di quanto non sia iniziato. I primi due giochi del 2018 dello sviluppatore di Until Dawn, The Inpatient e Bravo Team per PSVR, sono stati completamente dimenticati in seguito ad un'accoglienza inaspettatamente tiepida che ha portato il team a promettere che in futuro farà di meglio, come a quanto pare è accaduto con Shattered State.

Lanciato oggi, Shattered State è il risultato della prima collaborazione VR di Supermassive al di fuori di Sony, questa volta la compagnia ha lavorato esclusivamente sulla piattaforma Daydream di Google. Se avete seguito l'esclusiva produzione di Daydream negli ultimi anni, saprete che Google ha privilegiato esperienze VR più sperimentali come So Let Us Melt per mostrare il suo ecosistema mobile. Shattered State è una continuazione di tale tendenza; è un thriller politico in cui non siete in prima linea nei conflitti ma siete invece dietro una scrivania.

"Questa è stata l'occasione per prendere alcuni degli insegnamenti che abbiamo appreso da The Inpatient in termini di storytelling VR, un'opportunità per entrare in un nuovo genere in termini di thriller politico, e il mercato è molto diverso", afferma Simon Harris di Supermassive. "Quando creiamo materiale per PlayStation VR, il consumatore di PlayStation VR ha delle aspettative. Con qualcosa come Daydream, che è molto più diretto alle persone che provano la realtà virtuale per la prima volta, c'è più sperimentazione. Ci sono un sacco di cose che sono meno "giocose" per quel tipo di pubblico".

Shattered State è decisamente "meno gioco". Dura circa 40 minuti ma raggiunge molto di più grazie alla formula multipla di base dello sviluppatore: il gioco mostra tutto ciò per cui Supermassive è meglio conosciuta, ma il tutto racchiuso in poco tempo. Ambientato sulla scia della creazione di un nuovo paese, le tensioni, già inquiete, accelerano ad un ritmo allarmante mentre si cerca di fermare ciò che sembra sempre più un colpo di stato.

"La realtà virtuale ha un'esperienza di narrazione completamente diversa; sei presente ma, nel caso di Shattered State, non hai una voce", afferma Steve Goss di Supermassive. "Quindi, piuttosto che essere un personaggio, ricoprirete più un "ruolo".".

Nel gioco, non si assiste al caos in prima persona, ma i messaggi radio, gli interrogatori e i bollettini informativi fanno tutti un lavoro piuttosto efficace, pesando sulla vostra coscienza. Le scelte stesse sono progettate per avere peso e si accumulano velocemente.

"Stiamo cercando un nuovo pubblico, tutti i nostri giochi cercano un nuovo pubblico", dice Goss. "Abbiamo imparato tanto da Until Dawn e da ogni gioco che abbiamo realizzato da allora. Non ci siamo allontanati dalle persone che hanno i nostri giochi, ma pensiamo che questo ci porterà ancora più vicino, si spera, a un nuovo gruppo di giocatori".

Shattered State è disponibile per dispositivi Daydream da oggi.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza