La GDC 2019 sarà un'occasione molto importante per apprendere diversi nuovi dettagli riguardanti Project xCloud, la tecnologia streaming del colosso di Redmond che dopo l'annuncio nel mese di ottobre era stato protagonista soprattutto di alcune dichiarazione del capo della divisione gaming, Phil Spencer.

La GDC 2019 che si terrà tra il 18 e il 22 marzo sarà l'occasione giusta per saperne decisamente di più. Come segnalato da WccfTech, il team Backwards Compatibility rivelerà parecchi dettagli della tecnologia. La descrizione che annuncia la presentazione è la seguente:

"Project xCloud permette ai giochi nativi per console di essere streammati attraverso i server di Azure e client legati allo streaming. Qualsiasi gioco nativo console che attualmente viene pubblicato sul Microsoft Store di Xbox sarà in grado di essere streammato su un dispositivo mobile. Project xCloud è una piattaforma aperta con un Client UX personalizzabile in cui lo streaming inizia con gli sviluppatori di giochi Xbox che non devono modificare una singola linea di codice".

1

La presentazione della GDC è pensata soprattutto per gli sviluppatori che stanno già realizzando giochi Xbox e si concentrerà in dettaglio su come i giochi "Cloud Aware" che saranno costruiti attraverso il development kit di Project xCloud saranno facilitati ad adattarsi su dispositivi mobile con la stessa grafica e sistemi di input. Si apprenderanno anche dettagli sel nuovo strato di microservizi che permetteranno la personalizzazione attraverso elementi come gli input touch quando un controller non è disponibile".

Tanta carne al fuoco quindi e sarà sicuramente interessante capire in dettaglio su cosa sta lavorando Microsoft e lo stato di questa tecnologia.

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle