Mentre Fortnite e Rocket League ormai permettono il cross-play, l'annuncio originale di Sony, in merito alla feature, è stato piuttosto cauto, poiché si affermò che avrebbero permesso solo a giochi "selezionati" di avere la funzionalità.

Eppure, in un'intervista con Game Informer, Shawn Layden, boss di PlayStation, sembrava smentire qualsiasi affermazione: Layden avrebbe fatto intendere che qualsiasi sviluppatore che voglia introdurre la funzionalità nel proprio gioco, deve semplicemente rivolgersi al proprio Playstation Account manager.

"Siamo arrivati al'introduzione della funzionalità con Fortnite e sembra che stia andando abbastanza bene", ha detto. "Per Rocket League questo accadrà presto. La gente continua a dire: "Perché Sony non consente a più persone di avere la feature?" Siamo aperti a questo argomento. Tutto ciò che serve sono publisher e sviluppatori che desiderino autorizzarlo. Come sempre, collaborate con il vostro PlayStation account manager e vi illustreranno i passaggi che abbiamo appreso attraverso la nostra partnership con Epic."

ps4_xbox_switch

Inizialmente Sony parlò di questo tema dichiarando esplicitamente che il cross-play sarà consentito solo a determinati giochi di terze parti, quindi la politica sembrerebbe cambiata di recente (forse sulla scia del successo di Fortnite, come suggerisce Layden).

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo