Prima di cominciare dovete sapere che 8chan è famoso per essere un sito decisamente poco raccomandabile, spesso segnalato per contenuti legati al razzismo ed alla pedopornografia. Insomma non è per niente visto di buon occhio dalla community.

Come riportano i colleghi di Eurogamer.net, nella giornata di ieri THQ Nordic ha annunciato un AMA sul sito incriminato, subito i fan hanno espresso i loro dubbi ma la compagnia ha proseguito per la sua strada. Solo poco tempo dopo il PR e Marketing Director Philipp Brock ha fatto dietrofront e si è scusato per l'errore commesso, tramite un post sul profilo Twitter della compagnia ha dichiarato di essere totalmente contrario ad ogni forma di razzismo e di pornografia infantile, inoltre afferma che non era a conoscenza della reputazione di 8chan.

La redazione di Eurogamer.net ha provato a contattare THQ per alcuni chiarimenti, tuttavia Brock non ha al momento spiegato perché ha interagito con gli utenti del sito che hanno postato immagini di loli (ovvero immagini di bambine sessualizzate). In ogni caso il profilo Twitter di THQ Nordic presentava il link all'AMA incriminato, ora però pare che il tutto sia stato eliminato.

Cosa ne pensate di questa situazione? Credete alla buona fede di Philipp Brock?