Rape Day: Valve spiega la rimozione da Steam del gioco che consente e incoraggia lo stupro ma gli sviluppatori si difendono

"Non abbiamo infranto alcuna regola".

Rape Day è un gioco in cui è possibile stuprare e uccidere durante una apocalisse zombie. Il titolo contiene più di 500 immagini, più di 7000 parole e sono presenti delle scelte "malvagie". La trama permette di controllare le scelte di un pericoloso serial killer e stupratore. Molesta verbalmente, uccidi e stupra delle donne mentre scegli come far progredire la storia.

Questa in parole povere è la descrizione di Rape Day, titolo che vi avevamo già segnalato una manciata di giorni fa che ha fatto molto scalpore proprio perché permette e per certi versi incoraggia lo stupro. Oggi, come riportato da VG247.com, sappiamo perché Valve abbia deciso di rimuovere il titolo nonostante la politica lassista confermata negli scorsi mesi.

Ecco alcuni passi della dichiarazione ufficiale della compagnia:

"Molta della nostra politica riguardo ciò che distribuiamo è e deve essere di reazione. Semplicemente attendiamo e vediamo ciò che ci arriva attraverso Steam Direct. Successivamente dobbiamo prendere una decisione giudicando i rischi per Valve per i nostri partner o per i consumatori. Dopo diverse discussioni e indagini pensiamo che Rape Day proponga rischi e costi sconosciuti e per questo non sarà su Steam.

"Rispettiamo il desiderio degli sviluppatori di esprimersi e lo scopo di Steam è quello di aiutare gli sviluppatori a trovare un pubblico ma questo team ha scelto contenuti e un modo di rappresentarli che ci mettono in una situazione in cui è per noi molto difficile dare una mano".

1

Se questa è la posizione di Valve è interessante notare come gli sviluppatori descrivano e difendano Rape Day. Il sito ufficiale parla di una dark comedy che si ispira ai thriller psicologici, agli horror ma anche al porno. Il team sottolinea di non aver infranto alcuna regola, che la scena in cui si uccideva un bambino è stata rimossa e che il creatore sta "imparando a trovare il mio equilibrio artistico tra produrre i giochi che amo e non causare uno scandalo".

Cosa pensate di questa vicenda e della scelta di Valve? Rape Day secondo voi meritava di essere rimosso da Steam?

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloI 20 migliori videogiochi indipendenti

Venti opere indie capaci di scardinare i preconcetti e competere con i grandi dell'industria.

PS5 faticherebbe con i 1080p e 60 fps nei titoli multipiattaforma

Per un noto insider ci sarebbe una netta differenza di potenza con Xbox Series X nei multipiattaforma.

Fast & Furious Crossroads è 'il peggior gioco dell'anno'

Il titolo di Bandai Namco è stato ampiamente criticato nelle prime recensioni.

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza