I primi rumor risalgono a ormai pi¨ di un anno fa e sono nati in seguito all'assunzione di un veterano dell'industria del gaming come Phil Harrison. Poi si Ŕ parlato di Project Yeti, una piattaforma composta da un servizio in streaming e da un hardware di qualche tipo pensato per arrivare nelle case dei giocatori come una specie di console. Infine il rumor pi¨ recente, quello che vuole Google pronta a presentare il proprio progetto per il gaming il 19 marzo. Non sappiamo quale sia la realtÓ dei fatti ma ora abbiamo un nuovo interessante tassello.

Nel corso delle scorse ore, come riportato da Eurogamer.net, Ŕ stato scovato un brevetto di quello che potrebbe essere il controller che Google utilizzerÓ per sbarcare nelle case dei videogiocatori di tutto il mondo. Il brevetto Ŕ stato registrato nel mese di ottobre e non Ŕ altro che un'estensione di uno risalente al 2014.

Il brevetto in sÚ non parla specificatamente del design o dei dettagli del controller ma solo del suo sistema di notifiche. ╚ comunque interessante notare come siano presenti degli schizzi di quello che potrebbe essere il design della periferica.

1

Partendo da questo design sono comparsi in rete numerosi mockup che mostrano quello che potrebbe essere il risultato finale. Non il controller pi¨ convincente del pianeta, questo bisogna ammetterlo, ma Google potrebbe sicuramente avere in mente dei cambiamenti sostanziali o una periferica completamente diversa.

2
3
4

In attesa di potenziali novitÓ dalla GDC 2019, cosa pensate della possibile entrata nel gaming di un colosso come Google?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle