Switch ha avuto due anni davvero impressionanti sul mercato vendendo molto bene. Tuttavia, originariamente, Nintendo prevedeva di distribuire 20 milioni di unità, ma poi questo obiettivo è stato ridotto a 17 milioni a causa di vendite inferiori alle attese.

Nonostante questo, Atsushi Hosokawa di Media Create (una società giapponese che tiene traccia delle vendite e che stima le future distribuzioni per i clienti) ha rilasciato alcuni commenti interessanti in un'intervista a Bloomberg.

Hosokawa afferma che "Switch è ancora in crescita nel suo terzo anno", osservando che si aspetta che le distribuzioni raggiungano il picco nell'anno finanziario che inizierà ad aprile 2019. Questo, a sua volta, suggerirebbe che le vendite andranno ben al di là dell'obiettivo rivisto di 17 milioni.

Lo stesso report afferma che gli analisti di Wall Street sono divisi su questo pensiero, e alcuni si aspettano che la console piazzerà meno unità l'anno prossimo rispetto all'anno in corso. I prossimi mesi ci daranno la risposta definitiva a tutto questo, naturalmente.

1479223820_Nintendo_Switch

Hosokawa ha anche valutato la durata prevista di Switch, affermando che Media Create "si aspetta che il suo ciclo di vita sia di sette anni". Ciò significherebbe che Switch sarà ancora supportato fino al 2024, presumibilmente consegnando le redini a un nuovo hardware come è ormai tradizione. Con il 3DS che ha appena compiuto il suo ottavo compleanno in Giappone, questo numero non sarebbe poi così sorprendente.

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo