Game Over Ouya! Sta per arrivare la fine della console che ha trasformato un sogno nel più grande fallimento nato da Kickstarter

Store e servizi chiuderanno i battenti tra un mese.

Sicuramente molti di voi si ricorderanno di Ouya, la console basata su Android che fu protagonista di una campagna di raccolta fondi su Kickstarter di grandissimo successo.

La piccola console riuscì a creare un interesse tale da spingere 63416 persone a sostenere il progetto con una somma totale raccolta di più $8,5 milioni (a fronte di una richiesta di $950.000). Nonostante le idee tutto sommato interessanti e la promessa di poter rivoluzionare il panorama videoludico sia per i videogiocatori che per gli sviluppatori, la console è molto probabilmente il più grande fallimento tra i progetti nati grazie a Kickstarter.

Oggi sembra essere arrivato il momento di salutare definitivamente la piattaforma. Su Twitter ha iniziato a circolare una comunicazione ufficiale che sottolinea come i servizi legati a Ouya chiuderanno i battenti il 25 giugno 2019.

Ouya è stata accolta come una possibile rivoluzione che si è trasformata in un fallimento sostanzialmente su tutta la linea. Cosa pensate di questa fine corsa estremamente negativa?

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Il Dualshock 4 si rifà il trucco in quattro nuovi colori

Rose Gold, Electric Purple, Red Camouflage e Titanium Blue.

Gli organizzatori dell'E3 vorrebbero pagare media e influencer al fine di "controllare le informazioni e i contenuti"

Un discusso cambiamento che farebbe parte della strategia di rinnovamento della manifestazione.

Cambiamenti in vista per l'E3? L'edizione 2020 potrebbe riservare un solo giorno alla stampa

La manifestazione potrebbe subire ulteriori modifiche il prossimo anno.

Articoli correlati...

Kickstarter nell'occhio del ciclone dopo il licenziamento di due organizzatori sindacali

Una ritorsione nei confronti del processo di sindacalizzazione?

Secondo le stime di un publisher le vendite dei titoli indie su Steam sono scese del 70% rispetto allo scorso anno

Ecco un'interessante analisi condotta da Mike Rose, director del publisher indie No More Robots.

PS5 e Xbox Scarlett saranno "Always Online"?

Gli sviluppatori di NHL 20 la pensano così.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza