PS5: secondo uno sviluppatore il processore Zen 2 renderà il ray-tracing comune come il lens flare

Il pensiero di Matthew Viglione, co-fondatore di SomaSim.

C'è ancora molto che non sappiamo su PS5, ma Sony ha già rivelato molti dettagli interessanti sulla console. La sua lista delle specifiche sembra piuttosto impressionante, e tra le poche cose menzionate c'è l'uso di un processore Navi Zen 2 di AMD, così come il supporto per la tecnologia di ray tracing, che è stata, per ragioni comprensibili, mancante sulla corrente generazione di hardware.

Matthew Viglione, co-fondatore di SomaSim, afferma che il processore Zen 2 di PS5 comporterà interessanti novità. Viglione ha detto a GamingBolt in un'intervista che, grazie al processore, "il ray tracing diventerà comune come il lens flare" sugli hardware di prossima generazione.

PlayStation_logo

Viglione ha anche parlato del tema del cross-play. Lo sviluppatore afferma che la feature è apprezzata da molti addetti ai lavori ma, in finale, spetta ai produttori di hardware la decisione sulla sua implementazione.

Ultimamente con Dauntless e Rocket League abbiamo visto l'introduzione della feature, e Call of Duty: Modern Warfare proseguirà su questa strada.

Che ne pensate?

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Tim Willits abbandonerà id Software dopo 24 anni di carriera

Lo storico sviluppatore si prepara a lasciare l'azienda.

L'arrivo degli SSD su PS5 e Xbox Scarlett avrà un impatto maggiore negli open world

Un grande passo in avanti per uno dei generi più in voga.

PS5: puntare ai giocatori hardcore potrebbe essere un grosso problema per Sony?

Secondo gli analisti sarebbe un errore puntare su un "pubblico di nicchia".

Commenti (6)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza