The Witcher: l'attore Henry Cavill spiega il mito che circonda i Witcher

Personaggi capaci di provare emozioni. 

The Witcher ha fatto il suo grande debutto al Comic-Con di San Diego, con un nuovissimo trailer, nuove clip e un intero panel con il cast. Sul palco erano presenti la showrunner Lauren S. Hissrich, Anya Chalotra, Freya Allan e Henry Cavill. Durante il panel Cavill ha parlato del mondo dei Witchers e di alcuni dei miti che li circondano. Uno dei più grandi miti dei Witcher è che non provano emozioni e, come ha spiegato Cavill, non è proprio vero, ma è un mito necessario per aiutarli nel loro lavoro di cacciatori.

"Non è vero che un Witcher non dovrebbe prendere decisioni morali, il mito ci dice che non hanno emozioni, ma è quello che li aiuta a chiedere soldi per cacciare un mostro, e se non mostrano emozioni possono negoziare come vogliono", ha detto Cavill. "Geralt è molto più di questo. Ha questo aspetto esteriore, ma in verità, nel profondo, c'è un uomo che crede in un mondo migliore."

Fa parte del fascino di Geralt in realtà ed è il motivo per cui ha alleati che lo aiuteranno lungo la strada. È estremamente leale e si metterà in pericolo per proteggere i suoi amici.

cavill_geralt_the_witcher_maxw_824

"Geralt di Rivia, un cacciatore di mostri solitario, fatica a trovare il suo posto in un mondo in cui le persone spesso si dimostrano più malvagie delle bestie", riferisce la descrizione di Netflix. "Ma quando il destino lo spinge verso una potente maga e una giovane principessa con un pericoloso segreto, i tre devono imparare a navigare insieme nel mondo sempre più instabile."

Qui sotto il cast:

Henry Cavill (Geralt of Rivia), Anya Chalotra (Yennefer), Freya Allan (Ciri), Jodhi May (Calanthe), Björn Hlynur Haraldsson (Eist), Adam Levy (Mousesack), MyAnna Buring (Tissaia), Mimi Ndiweni (Fringilla) , Therica Wilson-Read (Sabrina), Emma Appleton (Renfri), Eamon Farren (Cahir), Joey Batey (Jaskier), Lars Mikkelsen (Stregobor), Royce Pierreson (Istredd), Maciej Musiał (Sir Lazlo), Wilson Radjou-Pujalte (Dara) e Anna Shaffer nel ruolo di Triss.

La serie Netflix di The Witcher al momento non ha una data di uscita.

Fonte: Comicbook.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Borderlands su Nintendo Switch? Il direttore creativo di Gearbox non lo esclude

Un altra grande serie potrebbe arrivare sulla console ibrida della grande N.

Come è nata la Night City di Cyberpunk 2077? Ce lo spiega CD Projekt RED

Marthe Jonkers, Concept Art Coordinator dello studio, rivela il processo creativo dietro la città che fa da sfondo al gioco.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza