The Last of Us: Troy Baker spiega perché secondo lui Joel è più un villain che un eroe

Ecco l'analisi del doppiatore.

Quando si parla di giochi con una storia profonda, viene subito in mente The Last of Us che con i suoi personaggi ha saputo colpire i fan di tutto il mondo. Per i giocatori Joel è il personaggio buono, l'eroe per eccellenza, ma a quanto pare per il doppiatore, Troy Baker, non è esattamente così.

Durante un'intervista al Manchester Comic-Con, Baker ha spiegato che Joel non deve essere considerato necessariamente come un eroe: "In The Last of Us si presume che Joel sia il buono, mentre David il cattivo dell situazione. Tuttavia a mio avviso ognuno è eroe della propria storia".

"Sono fermamente convinto" continua il doppiatore "che David pensi che quello che sta facendo sia giusto per la sua gente. E Joel? Non penso che lui si creda un eroe, anzi, il contrario. E' come se dicesse: 'sono solo un uomo che cerca di cavarsela in questo mondo, non sono qui per salvare nessuno, non voglio turbare i piani di nessuno. Sto solo cercando di vivere un giorno alla volta'".

tlou

Attualmente non sappiamo se Joel sarà presente anche all'interno di The Last of Us II, tuttavia sappiamo con esattezza che Troy Baker ha partecipato al nuovo gioco di Hideo Kojima, Death Stranding, che arriverà su PlayStation 4 a partire dall'8 novembre. Per quanto riguarda The Last of Us II probabilmente verrà svelata la data di uscita durante uno State of Play che, secondo alcun rumor, si terrà a novembre.

Fonte: Gamepur

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza