Perché Nintendo non supporta i premi in denaro dei tornei di Super Smash Bros.?

Ecco perché il CEO è riluttante a riguardo.

Durante una recente intervista, al presidente di Nintendo, Shuntaro Furukawa sono state poste una serie di domande riguardanti il ​​futuro dell'editore, una delle quali riguardava il supporto di Nintendo alle competizioni di Super Smash Bros., in particolare la sua riluttanza a sostenere i tornei Smash con premi in denaro.

"Gli eSport, in cui i giocatori competono sul palco per ottenere premi in denaro mentre il pubblico guarda, è uno dei fascini dei videogiochi", ha dichiarato Furukawa. "Non è che siamo contrari. Affinché i nostri giochi possano essere apprezzati da chiunque indipendentemente dall'esperienza, dal sesso o dall'età, vogliamo essere in grado di partecipare a una vasta gamma di eventi diversi. La nostra forza, ciò che ci differenzia dalle altre società, è questa diversa visione del mondo, non una somma di premi in denaro".

La differenza principale sono i soldi. Nel 2019, Epic Games ha incassato 100 milioni di dollari in premi per i giocatori competitivi di Fortnite, mentre Valve ha contribuito con oltre 34 milioni di dollari per i finalisti del campionato Dota 2 lo scorso agosto. La riluttanza di Nintendo a contribuire con il montepremi rende l'opportunità di partecipare a tornei Smash meno redditizia e continua a essere un punto di contesa all'interno della community competitiva.

ni

Tuttavia Nintendo non se ne sta con le mani in mano: molti degli eventi più importanti infatti ricevono supporto logistico dalla società. E' vero, ancora non ci sono somme ingenti da guadagnare per i giocatori, ma rispetto a come Nintendo generalmente ignorava le competizioni durante i periodi di Super Smash Bros. Melee e Brawl, è un passo importante. Ed è probabile che in futuro il CEO di Nintendo decida di cambiare idea a riguardo.

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Digital FoundryRiscoprendo Mortal Kombat: la leggenda, la tecnologia e i porting per console - articolo

DF Retro analizza 16 differenti versioni di un classico dei videogiochi.

La serie Fight Night di EA sta per rinascere?

La compagnia starebbe prendendo in considerazione il ritorno del franchise.

VideoMortal Kombat 11 - Arriva Joker!

Dopo quello di Phoenix, tocca al Joker di NetherRealm.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza