PlayStation, Oculus e Facebook Gaming salteranno la GDC 2020 a causa del coronavirus

Assenti illustri anche all'evento di San Francisco.

PlayStation, Oculus e Facebook Gaming non saranno presenti alla GDC di quest'anno, a causa del coronavirus, o COVID-19.

"Per la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, dei nostri partner di sviluppo e della community GDC, Facebook non parteciperà alla Game Developers Conference di quest'anno a causa dell'evoluzione dei rischi legati al COVID-19", ha detto un portavoce di Facebook in una dichiarazione inviata via e-mail a Polygon. "Abbiamo ancora in programma di condividere gli entusiasmanti annunci che avevamo in serbo per lo show attraverso video, Q&A online e altro, e pianificheremo riunioni con i partner GDC in remoto nelle prossime settimane."

Facebook Gaming e Oculus avevano pianificato la presenza di stand e impiegati alla GDC 2020, che si terrà dal 16 al 20 marzo a San Francisco.

Anche Sony Interactive Entertainment non parteciperà, secondo una dichiarazione ricevuta da GamesIndustry.biz. Un portavoce della divisione PlayStation ha dichiarato in una nota: "abbiamo ritenuto che questa fosse l'opzione migliore in quanto la situazione relativa al virus e alle restrizioni sui viaggi in tutto il mondo cambiano ogni giorno. Siamo delusi nell'annullare la nostra partecipazione, ma la salute e la sicurezza della nostra forza lavoro globale è la nostra più grande preoccupazione."

Sony aveva già annunciato l'assenza dal PAX East di quest'anno per le preoccupazioni relative al nuovo coronavirus. L'evento si terrà comunque a Boston dal 27 febbraio al 1 marzo.

oculus_rift

Gli organizzatori della GDC hanno pubblicato ieri una dichiarazione in cui affermano di essere pronti per l'evento, tenendo presente la sicurezza dei partecipanti e hanno anche affermato di aver pianificato ulteriori misure di sicurezza per la salute. L'organizzazione è sicura di dare vita a "un evento sicuro e di successo per la nostra community", seguendo le rigorose direttive riguardo la salute del CDC e dell'OMS.

Le preoccupazioni per il virus non hanno solo portato a importanti assenze in occasione di manifestazioni come il PAX East o la GDC, ma anche alla cancellazione o al rinvio di alcuni eventi eSport in Cina. Ma non solo, il coronavirus potrebbe influire anche sulla produzione di console: si è parlato a più riprese di scorte limitate di Switch, ad esempio.

Che ne pensate?

Fonte: Polygon.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza