PS5 e le grandi potenzialità del DualSense: il commento entusiasta degli sviluppatori dell'FPS tattico Ready or Not

VOID Interactive discute della next-gen di Sony.

Ready or Not, lo sparatutto hardcore tattico in prima persona in sviluppo presso VOID Interactive, sta per arrivare su PC. Al momento è in corso un test Alpha per i backer del gioco, mentre la Beta è prevista entro giugno 2020, quando il gioco dovrebbe essere pubblicato su Steam in accesso anticipato. Quindi, se tutto andrà come previsto, ci si aspetta un lancio completo nel quarto trimestre del 2020.

VOID Interactive aveva precedentemente confermato di essere interessato ai porting console di Ready or Not. In effetti, l'amministratore delegato Julio Rodriguez, in un'intervista con Official PlayStation Magazine (maggio 2020, numero 174), ha commentato l'imminente lancio della console di nuova generazione di Sony, PlayStation 5.

"Le specifiche consentiranno a una più ampia gamma di giochi di avvicinarsi al mercato delle console. Potrebbero far sì che PS5 sia alla pari con la build PC di Ready or Not dal punto di vista della grafica e del framerate, il che ci entusiasma".

"Il nostro game design si presterà a funzionare in modo eccellente su PS5. Attualmente stiamo puntando a oltre 80 frame al secondo su dispositivi di fascia media".

ready_or_not_shotgun_740x416

Come potete vedere voi stessi sulla pagina Steam del gioco, i requisiti di sistema di Ready or Not su PC non sono così impegnativi. Questo potrebbe anche essere uno dei primi giochi per PS5 a puntare oltre i 60 frame al secondo (la console dovrebbe supportare fino a 120fps).

Rodriguez ha anche affermato che il feedback tattile integrato nel nuovo controller di PS5, DualSense, potrebbe migliorare significativamente le fasi di shooting

"Può dare una dimensione extra allo shooting o a quando si viene colpiti".

Infine, lo sviluppatore di Ready or Not ha condiviso la sua opinione su due delle funzionalità più discusse di PS5: l'SSD e il raytracing.

"I tempi di caricamento non sono mai stati un problema per noi, ma i giochi sono stati tradizionalmente piuttosto lenti da caricare su console", un commento che suggerisce come l'SSD di PS5 potrà cambiare la situazione in futuro. "Anche il Raytracing sarà una grande spinta", aggiunge lo sviluppatore, che menziona NVIDIA come uno dei principali protagonisti del settore impegnato in questa tecnologia.

Che ne pensate?

Fonte: Wccftech.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza