PS5 e Xbox Series X tra esclusive next-gen e un inizio cross-gen: l'ex Xbox Mike Ybarra sta con Sony

Via il vecchio, avanti con il nuovo.

Come vi avevamo riportato poco tempo fa, Sony ha recentemente svelato la propria strategia per quanto riguarda i titoli esclusivi PlayStation 5: non ci saranno versioni cross-gen, i prossimi titoli first-party saranno unicamente compatibili con la console next-gen.

Pensiero diametralmente opposto a quello di Microsoft, la quale opterà per first-party giocabili sia su Xbox One, che su Xbox Series X, rimandando le vere e proprie esclusive di generazione fra qualche anno.

Naturalmente, ognuno si è fatto una propria opinione a riguardo e, in effetti, i videogiocatori sembrano abbastanza divisi. Oggi, possiamo aggiungere alla discussione l'opinione di una nota personalità dell'industria videoludica, Mike Ybarra, ex vice-presidente di Xbox, il quale si è schierato a favore di Sony, motivando la sua scelta su Twitter.

"Mi piace. Mi piace l'idea di possedere una piattaforma dotata delle ultime tecnologie e che mostra il mio investimento nel miglior modo possibile. Inoltre, ciò ridurrà anche i tempi di sviluppo, dato che gli sviluppatori dovranno concentrarsi sull'ottimizzazione del gioco in un solo hardware. L'unico aspetto controproducente è naturalmente quello di avere una base installata inferiore.".

Le opinione di Ybarra sono valide e logiche, come altrettanto valida è la strategia di Microsoft, nel garantire un passaggio più "morbido" alla next-gen, fornendogli anche lo Smart Delivery per assicurargli la versione migliore di un titolo, una volta aggiornato il proprio sistema. Alla fine, come sempre, si ridurrà tutto alle preferenze finali del singolo consumatore.

Cosa ne pensate? Anche voi approvate la filosofia di Sony?

Fonte: Twitter

Vai ai commenti (44)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

L'E3 tornerą: l'ESA ribadisce che l'evento si terrą in futuro

L'edizione del 2021 era stata gią annunciata ma gli organizzatori hanno voluto ribadire il concetto.

Commenti (44)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza