Xbox Series X lancia la sfida a PS5 con una frecciata su teraflops, performance e frequenze variabili

Dimostrazione di superiorità?

Durante una recente intervista, Jason Ronald, director of program management presso Xbox, ha voluto spendere due parole su Xbox Series X e, allo stesso tempo, tirare una piccola frecciatina alla concorrenza, costituita da Sony e la sua futura PlayStation 5.

Nello specifico, Ronald ha voluto ricordarci che Xbox Series X non utilizza frequenze variabili per processore e GPU, cosa che invece fa PS5, sottolineando come questa pratica si possa tradurre in una ottimizzazione complicata dei vari giochi.

"Il nostro focus è l'ottimizzazione dell'esperienza di sviluppo, in questo modo potremo regalare l'esperienza migliore possibile al giocatore, invece che rincorrere numeri da record. Abbiamo sempre parlato di performance consistenti e sostenibili. Avremmo potuto usare clock forzati o frequenze variabili, tuttavia questo tipo di approccio rende più difficoltosa l'ottimizzazione dei giochi per gli sviluppatori, sebbene questo ci avrebbe consentito di sprigionare una quantità di TFLOPS superiori a quelli di cui disponevamo.".

La velata punzecchiatura a PlayStation 5 e alla sua "inferiorità hardware" non è poi così tanto velata, ma Xbox Series X può permetterselo. Quello su cui non può assolutamente dire nulla è l'SSD di PS5, la memoria più veloce del mondo e di gran lunga superiore a qualsiasi dispositivo in commercio...o forse no? Perchè Ronald ha voluto commentare anche questo:

"Le cose vanno molto al di là di numeri che potremmo o non potremmo aver dichiarato.". Che Microsoft ci nascondi ancora qualcosa?

1

Cosa ne pensate delle parole di Ronald? Secondo voi la mera potenza di Xbox Series X sarà abbastanza per conquistare i videogiocatori, oppure bisognerà attendere il reveal dei videogiochi, prima di prendere una posizione?

Fonte: Xataka

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (95)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza