Skullgirls, lo sviluppatore nel mirino dopo le accuse di commenti sessuali inappropriati

E a quanto pare non è la prima volta.

Due persone hanno accusato Mike Zaimont, lead designer di Skullgirls e Indivisible di aver messo loro a disagio con commenti umilianti e sessualmente suggestivi tramite messaggi privati. Bunny è una popolare personalità di Twitch con oltre 1,5 milioni di follower e recentemente si è interessata a giochi di combattimento come Guilty Gear Xrd e Skullgirls. Tuttavia la scorsa settimana la streamer ha fatto marcia indietro, annunciando di volersi allontanare dal genere. Il motivo? A quanto pare messaggi sessuali non richiesti.

"Una ragione per cui mi sto prendendo una pausa dalla comunità dei giochi di combattimento sono le molestie sessuali che ho ricevuto da un grande creatore", ha spiegato Bunny su Twitter. "Non mi sento ancora a mio agio nel condividere la sua identità, ma mi ha davvero scioccato per quanto fosse invadente". Questa mattina Bunny si è fatta avanti per far luce sulla situazione, dicendo che i suoi tweet precedenti riguardavano Mike Zaimont, sviluppatore di Skullgirls e Indivisible. Ha descritto i messaggi privati ​​di Zaimont come "incredibilmente irrispettosi" prima di condividere una galleria di immagini dove si vede la sua conversazione completa con Zaimont.

Gli screenshot sembrano mostrare Bunny che inizia il contatto con Zaimont a maggio per ringraziarlo per la modalità storia di Skullgirls sul BDSM. L'altra parte inizia rapidamente a porre domande personali sulla sua carriera in Twitch. Ciò che inizialmente potrebbe essere interpretato come un imbarazzante flirt presto si trasforma in una serie di messaggi molto personali sulla sua vita e molto altro. "Le sue risposte sono inquietanti e non credo davvero che parlerebbe con un uomo in questo modo", ha scritto la streamer nei commenti.

sk

Da qui vari membri della comunità dei giochi di combattimento hanno offerto supporto a Bunny, tra cui cosplayer, organizzatori di tornei e molti altri. Tra questi c'è anche la cosplayer Carbonbae che su Twitter ha condiviso la sua esperienza con Zaimot: "Non so cosa abbia detto Mike a Bunny, ma sono sicura che fosse una schifezza e lo so perché Mike mi ha fatto strani commenti sessuali dentro e fuori dal cosplay durante gli eventi" si sente nel video. "Ne ho scritto molto perché quando lo dico alla gente, è come se cascassero dal pero. E penso che molti del giro, che siano amici maschi o altri organizzatori di tornei, quando dico quello che succede non fanno nulla a riguardo".

Attualmente Mike Zaimot, contattato da diverse testate giornalistiche, non ha ancora fatto nessuna dichiarazione a riguardo. Rimanete sintonizzati con noi per ulteriori informazioni.

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (2)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Street Fighter? E se vi dicessimo che tutto è iniziato pensando a Jackie Chan?

Il director del gioco originale Takashi Nishiyama ci racconta come è nata una leggenda.

WWE 2K Battlegrounds ha una data di uscita

Ecco quando il titolo arriverà su PS4, Xbox One, Switch e PC.

Articoli correlati...

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza