Electronic Arts e gli stipendi da urlo dei dirigenti: gli investitori non ci stanno

Tutto ha inizio con la dichiarazione di Dieter Waizenegger.

Il gigante Electronic Arts è stato messo in crisi da uno dei suoi investitori, in seguito ai redditizi pacchetti di ricompense che vengono dati ai dirigenti della società. Tutto parte da Dieter Waizenegger, direttore di The CtW Investment Group, che attraverso una lettera ha criticato EA affermando che la società ha "esagerato nella retribuzione dei dirigenti".

Waizenegger chiede agli investitori di votare contro la proposta "Say-On-Pay" durante l'incontro con EA che si terrà il 6 agosto. Nella lettera, l'investitore afferma che il CFO di EA Blake Jorgensen e il CTO Kenneth Moss sono pagati troppo, nonostante nel 2019 la società abbia licenziato il 4% della forza lavoro totale. "Nel giugno 2017 (anno fiscale 2018 di EA), i dirigenti di EA Blake Jorgensen e Kenneth Moss, tra gli altri, hanno ricevuto sostanziali premi azionari in aggiunta al loro compenso azionario già sopra la media: Jorgensen ha ricevuto una sovvenzione speciale aggiuntiva di $ 10 milioni in aggiunta alla sua sovvenzione annuale di $ 6,5 milioni e Moss ha ricevuto altri $ 7 milioni in aggiunta al suo premio annuale di $ 5,5 milioni di dollari", ha detto Waizenegger.

Non solo, ma nel novembre 2019, EA ha pagato a Jorgensen un premio speciale di $ 7,5 milioni in aggiunta alla sua sovvenzione annuale di $ 7,5 milioni, mentre Moss ha ottenuto $ 5,5 milioni in aggiunta al suo premio annuale di $ 5,5 milioni. "È estremamente raro che una società conceda un premio speciale per la performance mentre è ancora in corso un altro periodo. Questi due dirigenti hanno ora due premi speciali in sospeso allo stesso tempo, oltre alle quote annuali di sovvenzione azionaria", ha detto Waizenegger. "Gli azionisti hanno espresso sempre più insoddisfazione per i grandi riconoscimenti concessi in aggiunta al programma di remunerazione dei dirigenti ordinari della società".

Ciò che lascia interdetti è che questi premi speciali sono stati elargiti ai dirigenti (in cui figura anche il CEO Andrew Wilson con un premio di 4 milioni di dollari) nonostante la società poi abbia intrapreso un periodo di licenziamenti. Anche se Wilson e altri dirigenti nel 2019 abbiano deciso di rinunciare a questo bonus, per Waizenegger c'è bisogno di un vero e proprio cambiamento drastico.

ea

L'argomento dell'investitore nella lettera vuole sottolineare che i dirigenti ottengono già stipendi, incentivi e bonus di tutto rispetto e quindi non sono necessari ulteriori bonus. "Infine, riteniamo che i dirigenti non debbano ricevere premi in contanti da milioni di dollari dopo aver licenziato i lavoratori l'anno fiscale precedente", ha dichiarato Waizenegger nel suo avviso. Ora non ci resta che aspettare il 6 agosto, quando gli investitori saranno chiamati a votare a favore o contro la proposta. Rimanete sintonizzati con noi per ulteriori informazioni.

Fonte: GameSpot

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloUn viaggio fra i salti generazionali: come sarà quello verso PS5 e Xbox Series X? - articolo

Ripercorriamo la storia delle passate generazioni di console in cerca di risposte.

PS5 faticherebbe con i 1080p e 60 fps nei titoli multipiattaforma

Per un noto insider ci sarebbe una netta differenza di potenza con Xbox Series X nei multipiattaforma.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza