EA e il loot box come gioco d'azzardo: in Canada parte una grossa class action

Un accostamento giusto?

Torniamo nuovamente a parlare della questione loot box perché in Canada, EA è stata querelata da una class action. Secondo quanto riportato dalla motivazione, EA starebbe traendo profitto da una sorta di gioco d'azzardo illegale vendendo loot box casuali in cambio di valuta reale. In sostanza si tratta di una causa simile intentata in California ad agosto di quest'anno.

La causa è stata intentata contro EA da due persone che si descrivono come clienti. Una persona avrebbe acquistato loot box per i giochi Madden NFL di EA, mentre l'altro ha acquistato loot box per vari giochi NHL. Nonostante si tratti di due persone, la class action attualmente vale per tutti coloro che hanno acquistato loot box in uno qualsiasi dei giochi di EA dal 2008, il che potrebbe significare un forte risarcimento da parte di EA se la causa dovesse avere successo.

Nella class action vengono citate le norme del codice penale che si riferiscono al gioco d'azzardo e che, secondo i querelanti, dovrebbero appunto essere applicate alle loot box. La causa cita anche le prese di posizione di diversi paesi contro le loot box tra cui il Belgio e il Regno Unito.

ea

Il Canada attualmente non ha leggi sulle loot box e non ha ancora adottato misure per esaminare il problema. Non sappiamo quindi se questa class action verrà presa in esame, ad ogni modo non ci resta che aspettare come si evolveranno le cose.

Fonte: GameSpot

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza