Legends of Runeterra: l'Ascesa dell'Abisso - prova

Nuove minacce sono pronte a tenderci l'Agguato…

In tutti gli appassionati del gioco di carte collezionabili di Riot Games c'è una certa e trepidante attesa nei confronti de L'Ascesa dell'Abisso, nuova espansione di Legends of Runeterra.

Perché, come in ogni TCG, ci sono momenti più o meno felici e questo, in tutta sincerità, è tra quelli meno soddisfacenti per il gioco ideato da Andrew Yip. Quanto meno per chi, come il sottoscritto, preferisce partite ragionate a incursioni 'mordi e fuggi' dove le sorti di un incontro sono già segnate al quinto turno.

Perché parliamoci chiaro, gli ultimi eroi introdotti hanno avuto sorti diametralmente opposte. Zilean, ancorché interessantissimo, non è mai entrato nel meta perché troppo cervellotico. Irelia, al contrario, in combinata con Azir (ma è gustoso anche l'accoppiamento con Miss Fortune) ha impresso un'accelerazione esagerata al gioco, con mazzi capaci di zergare l'avversario in brevissimo tempo e, soprattutto, di attaccarlo anche durante il proprio turno.

La reazione sono stati deck se possibili ancora più veloci e aggressivi, col risultato di un impoverimento generale del meta. Le uniche due cose positive, a voler guardare il bicchiere mezzo (?) pieno, sono state l'uscita di scena dell'odiosissimo mazzo Trundle/Lissandra (semplicemente perché viene sconfitto prima che possa scattare l'OTK) e un revamp di alcuni deck basati sui Draghi, categoria che va a nozze con Duetto Impeccabile, Lame e Soldati di Sabbia in generale.

Apprestandoci quindi a parlare de L'Ascesa dell'Abisso, la domanda da porsi è essenzialmente una: che effetti avrà sulla velocità del meta? Impossibile ovviamente dirlo ora ma possiamo passare in rassegna le nuove carte per carcare di farci un'idea.

Boom Baboon (di alcune carte non c'è ancora la traduzione in Italiano) è una scimmia 2/1 che crea un Flame Chomper. Costando 2 mana può rappresentare un buon inizio ma il fatto che sia della regione Piltover & Zaun la rende potenzialmente utile in qualsiasi deck, da Ezreal a Jinx a Viktor.

Treasure Seeker, invece, pare voler dare un po' di pepe alle partenze dei deck Shurima, dato che è una 2/1 da 1 mana che mette in mano una Sabbia Senziente, utile già al secondo turno. Ma prenderà mai il posto del Custode delle Dune nel meta? Questo è già un altro paio di maniche...

agguato
La meccanica dell'Agguato descritta come come meglio non si poteva.

Impalpabile anche Shifting Sands (magia lenta da 6 mana di Shurima che arreca 4 danno a un'unità ed evoca due Sand Soldiers), perché appunto... troppo lenta. Azir ormai lo si usa solo aggro e per lo stesso costo di mana ci sono alternative molto più efficaci. Sempre che non si sia già vinta la partita...

Da rivedere Glorious Evolution, una magia lenta Piltover & Zaun che rimpiazza tutte le nostre carte ovunque con copie che costano -1 e che diventano pure Tecnologiche. Il problema è che costa 10 mana e non mette in campo nulla, quindi nel turno in cui la si usa non si presidia in alcun modo la board. L'unica condizione per usarla allora è avere già una forte presenza ma è molto situazionale e può essere counterata. Certo è che dal momento in cui si riesce a lanciarla, la partita volge molto velocemente in nostro favore, e poi vedremo il perché.

The Time Has Come è una carta Burst di Shurima che evoca un Clockling, che diventano due se si è già usata Predizione. Può essere interessante per far fronte ai mazzi aggro ma costa 5 mana, e ci paiono un po' troppi per 2 unità 2/2. Reaver's Row invece è un Monumento che evoca un'unità da 1 mana, e che il turno dopo ne evoca un'altra (sempre da 1 mana) con però un buff alle statistiche +2/+1 e Temibile. A nostro avviso non vale i 5 mana che costa ma potremmo senz'altro sbagliarci. Troverà senz'altro spazio nei deck aggro.

Volunteer Elnuk riprende meccaniche già viste in altre carte (leggasi gli Yeti) e al costo di 3 mana mette sulla board un Elnuk della regione Piltover & Zaun, che a sua volta crea una copia di se stesso nelle prime 6 carte del nostro mazzo. Potrebbe affermarsi come no, mentre a convincere è Line 'em Up, una magia istantanea che crea un Barile e che ci mette in mano una carta dal nome Knock 'em Up, che arreca 1 danno a qualsiasi bersaglio di nostra scelta. Poter creare un Barile in qualsiasi istante spiazzerà senz'altro gli avversari, e creerà sinergie non solo con Gangplank ma anche con Twisted Fate e in generale con qualsiasi altra magia.

PYKE1
Pyke è una 2/3 di Bilgewater con Agguato e Attacco Veloce. Ma il bello viene quando è in agguato...

Ma senza voler entrare nel dettaglio di tutte le nuove carte introdotte da L'Ascesa dell'Abisso (che potete trovare a questo link), la vera novità di cui parlare è Agguato. Le carte contraddistinte da questa meccanica attivano infatti il loro perk (+1/0 a ogni unità, ovunque) se la prima carta nel mazzo (la prossima insomma che andremo a pescare) è una carta Agguato.

Questo bonus può essere attivato una sola volta per ogni turno ma capirete che già al quinto turno si possono creare dei "mostri" da 7/1 capaci di creare non pochi grattacapi. È una novità? A ben guardare no, perché siamo di fronte una versione riveduta e corretta della Fedeltà, il cui primo esempio che mi viene in mente è Yordle Truffatore (che Sottrae una carta e crea un Colpo d'Avvertimento se la prima carta del mazzo è anch'essa una Bilgewater). Con la differenza che mentre Fedeltà si attiva con carte della stessa regione, Agguato funziona con carte con la stessa abilità.

Per quanto questa nuova meccanica sia affascinante, a nostro avviso presenta le stesse debolezze dei mazzi puri Shurima, che infatti sono usciti dal meta (quanti Dischi Solari avete incontrato ultimamente?). Certo, c'è un monumento di nome Ripper's Bay che elimina la prima carta del mazzo se questa non ha Agguato, così da aumentare le chance di attivarlo, ma chi vuole correre il rischio di azzopparsi il deck per un proc?

Ecco perché (ma ovviamente verremo subito smentiti), al momento ci sembra che due dei nuovi Campioni non possano che andare a braccetto. Ci riferiamo a Pyke, una 2/3 di Bilgewater con Agguato e Attacco Veloce. Premesso che a ogni Agguato il suo potere aumenterà di +1, il bello è che dopo che ha arrecato 15 danni si trasforma in Death from Below, una magia veloce da 4 mana che permette di attaccare il bersaglio selezionato. Non bastasse, Pyke ogni volta che uccide un'unità avversaria attacca anche la più debole.

REK_SAI1
Rek'sai a fine turno si 'reimmerge' nel mazzo. Occhio a non metterlo sulla board alla fine del turno dell'avversario, pensando di usarlo in quello successivo!

Dalla regione di Shurima arriva invece Rek'sai, una 3/6 che applica Agguato a tutte le carte, ovunque, ma che a fine turno si "reimmerge" nel mazzo. Potremmo ripescarlo il turno dopo come alla fine della partita, e questa aleatorietà ci lascia un po' perplessi. In compenso, una volta livellato (ha attaccato con 10+ potere), crea e mette in mano tre unità casuali con Agguato. Ma attenzione: qualora lo si abbia già in campo, Rek'sai si trasforma in una magia (Rek'Sai's Call the Pack), che crea 2 unità casuali con Agguato a patto di prendere una nostra carta e metterla in cima al mazzo. Il che crediamo faccia pendant con Pyke, che si trasforma in Death from Below qualora sia proprio in Agguato.

Non si creda però L'Ascesa dell'Abisso si limiti a Pyke, Rek'Sai e alle carte con Agguato. Un altro nuovo Campione è Ekko, un personaggio dal look un po' stravagante che ricorda il Lucio di Overwatch. Costa 4 mana, è di Piltover & Zaun ed è una 4/2 con attacco veloce che ogni volta che colpisce crea una carta effimera dal nome Trucco Temporale. Costa 2 mana (Predice e pesca la carta selezionata) e dopo che Ekko ha predetto per 5 volte, livella in una 5/3 che produce sempre Trucchi Temporali ma dal costo di 0 mana.

Non ci vuole molto a capire che, almeno in teoria, è l'eroe perfetto da abbinare a Zilean. Con la sua predizione, Ekko è molto utile anche per pescare le Bombe Temporali del barbuto campione di Shurima, e tutti e due conferiscono ben altro senso a Glorious Evolution. Poiché questa magia trasforma tutte le unità del nostro mazzo in carte Tecniche, è chiaro come l'utilizzo delle carte create da Zilean ed Ekko finisca per buffare enormemente la nostra board in poche mani.

Questa, in sostanza, è L'Ascesa dell'Abisso, la nuova espansione di Legends of Runeterra disponibile da qualche minuti. Certo, ci sono anche altre carte tutte da scoprire, come ad esempio Atakhan, una 5/12 Temibile di Noxus che quando attacca vede il proprio potere aumentato della sommatoria del potere di tutte le altre unità sulla board.

L'abbiamo provata, con scarso successo, in un mazzo aggro con Elise e la Spectral Matron per summonarla già all'ottavo turno, un po' come si fa con Cithria, Signora delle Nuvole. Potrebbe affermarsi nel meta come anche no (vedi quanto accaduto con Sanctum Conservator).

LAMER
La prova provata del bizzarro episodio accadutomi ieri. Che dire, c'è da restare perplessi...

Oppure c'è Sacred Protector una 8/8 di Ionia da 7 mana che, quando viene giocata, non solo pesca Shen ma conferisce il doppio attacco rapido a tutte le unità con barriera. Il che lascia intendere come Riot abbia intenzione non solo di introdurre nuove meccaniche ma anche di revampare quelle già esistenti.

Legends of Runeterra è fuori da oltre un anno. Il tempo dei bilanci è ormai giunto e la sensazione è che vuoi per la sua intrinseca complessità, vuoi per il fatto di essersi presentato sulla scena per ultimo, il trono di Hearthstone gli sia precluso. Ma sappiamo bene che la qualità intrinseca di un prodotto prescinde dal suo successo su Twitch e L'Ascesa dell'Abisso è un'ottima occasione per entrare nell'intrigante universo di Runeterra.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Stefano Silvestri

Stefano Silvestri

Editor in Chief, EG.it  |  Agonista

Il suo passato è costellato di tutto ciò che è stato giocabile negli ultimi 30 anni. Dal ’95 a oggi riesce a fare della sua passione un mestiere, non senza una grande ostinazione e un pizzico di incoscienza.

Contenuti correlati o recenti

Raccomandato | Death Stranding: Director's Cut - recensione

Il Grande Messo è tornato, più bello e in forma che mai.

Articolo | eFootball 2022 - prova

Tocchi di palla realistici nel nuovo titolo Konami.

Space Jam: A New Legacy - recensione

“Non si diventa grandi senza impegno”.

Articoli correlati...

Nintendo Direct: tutti gli annunci e le novità per Switch

Una serata ricchissima per Switch nell'ultimo Nintendo Direct.

Mario il film d'animazione uscirà nel 2022. Chris Pratt è Mario, Anya Taylor-Joy è Peach e Jack Black è Bowser!

Shigeru Miyamoto in persona ha annunciato la data di uscita e il cast del film di animazione di Mario.

Metroid Dread si mostra nel trailer di lancio

A pochissimo dall'uscita, Nintendo mostra nuovamente Metroid Dread nel trailer di lancio.

Splatoon 3 stupisce in un trailer gameplay tra multiplayer e storia

Splatoon 3 sarà un imperdibile bigger and better?

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza