Activision Blizzard nel mirino dei giocatori di World of Warcraft e parte il sit-in di protesta digitale!

Le accuse di molestie sessuali e discriminazioni non passano inosservate.

Il Santuario di Oribos in World of Warcraft è attualmente pieno di giocatori, ma non è dovuto a un nuovo raid. Centinaia di giocatori stanno partecipando a una protesta in-game contro Activision Blizzard dopo chela società è stata accusata di molestie sessuali e comportamenti tossici.

La protesta è stata organizzata da Fence Macabre, una gilda GdR che gestisce storie neutrali rispetto alle fazioni sui server Wyrmrest Accord e Moon Guard. Inoltre, il gruppo sta conducendo una campagna di raccolta fondi per l'ente benefico Black Girls Code, un'organizzazione senza scopo di lucro dedicata all'insegnamento della programmazione informatica e della tecnologia digitale alle ragazze di età compresa tra 7 e 17 anni.

Quando i giocatori si disconnettono dalla protesta, compaiono nuovi personaggi che si uniscono al gruppo. Molti dei loro account hanno un tempo di gioco attivo prepagato sul proprio account. Durante questo sit-in molti hanno sfruttato l'opportunità di sfogare la propria frustrazione contro specifici dipendenti Blizzard nominati nella causa.

"Alcune persone che si sono unite a noi sono ancora indecise, stanno discutendo di lasciare le comunità che hanno curato", ha scritto in un messaggio su Discord Hinahina Gray, una figura di spicco della gilda Fence Macabre. "Non è mai una decisione facile lasciarsi alle spalle un così grande investimento emotivo. La maggior parte delle persone qui ha cancellato l'abbonamento. Volevamo fare una protesta all'interno del gioco in quanto avrebbe permesso a persone di tutto il mondo di sedersi e unirsi a noi. Visto che abbiamo ancora tempo per giocare, tanto vale provare a fare qualcosa".

Anche Bungie ha recentemente rilasciato una dichiarazione riguardo il suo ex publisher: "dobbiamo respingere questa cultura persistente".

Fonte: IGN

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Xbox Series X/S: Project Cobalt potrebbe essere il nuovo RPG di InXile, primi dettagli

Nuovi dettagli sul misterioso Project Cobalt esclusiva Xbox.

Raccomandato | Tales of Arise - recensione

Un gioco di ruolo che riesce a fare contenti tutti.

Articolo | Perché Skyrim ha avuto tanto successo?

Storia di un videogioco immortale lanciato 15 volte su 10 sistemi diversi.

'The Elder Scrolls VI sarà un'esclusiva Xbox, niente PS5'

Jeff Grubb è sicuro che The Elder Scrolls VI approderà solo su Xbox (e PC).

'Dragon's Dogma 2 esiste ed è sviluppato con il RE Engine'

Una nuova generazione di Arisen per il rumor di un noto insider.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza