Videogiochi free-to-play? Alcuni rivenditori di key fanno pagare i giochi gratis

Il caso di Vampire: The Masquerade - Bloodhunt, un gioco free-to-play.

Il mondo dei rivenditori di key è un luogo "cupo" da visitare. Solo un paio di settimane fa gli sviluppatori di Frostpunk 2, 11 Bit Studios, sono rimasti sbalorditi nel vedere Kinguin vendere key per il loro gioco appena annunciato, molto prima che decidessero loro stessi il prezzo.

Ora, come notato da Outstar Walker di World Of Darkness, c'è un altro tentativo di vendere key per Vampire: The Masquerade - Bloodhunt, che è un titolo gratuito.

Walker certamente sa quanto costa il battle royale free-to-play Bloodhunt, specialmente quando tale importo è zero! Quindi, ha chiarito che i fan non dovrebbero pagare.

L'acquisto dai rivenditori può, ovviamente, a volte far risparmiare denaro alle persone, ma spesso ha un costo. In questo caso, soprattutto. Bloodhunt, degli sviluppatori Sharkmob, è la prima incursione del franchise nel battle royale e, come la maggior parte dei titoli del genere, è scaricabile gratuitamente, presumibilmente con l'intenzione di guadagnare dagli acquisti in-game. Tuttavia, se siete andati su CDKeys potreste ottenerlo al prezzo di $19,59!

E_me0Z0X0AUzRBT

Una situazione davvero curiosa, non c'è che dire.

Fonte: Kotaku.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Nintendo Direct: tutti gli annunci e le novità per Switch

Una serata ricchissima per Switch nell'ultimo Nintendo Direct.

PS5 Digital Edition torna disponibile oggi da MediaWorld

I giocatori a caccia dell'edizione digitale di PS5 potranno mettere le mani sulla console.

PS5, Xbox Series X/S e GPU introvabili? Dal 2023 potrebbe esserci addirittura un eccesso

L'offerta di chip potrebbe superare di gran lunga la domanda.

Articoli correlati...

Articolo | Evoluzione della morte e del game over nei videogiochi

Il fail state nei videogiochi: ecco alcune delle meccaniche più innovative.

Videogiochi, sessismo e razzismo: 'le molestie online contro donne, neri e asiatici continuano a crescere'

Un sondaggio rivela una preoccupante crescita di sessismo e razzismo nei videogiochi online.

God of War Ragnarok: Angrboda di colore? Spuntano lamentele ma Santa Monica Studios non ci sta

God of War Ragnarok non è ancora uscito e già iniziano le polemiche sterili.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza