Fuggiasco rintracciato grazie a WOW

Da Azeroth alla cella...

Il quotidiano dell'Indiana The Kokomo Perspective (ringraziamo RPS), riporta che il dipartimento di polizia locale Ŕ riuscito a identificare un fuggitivo per mezzo del suo account di World of Warcraft e grazie anche alla cooperazione di Blizzard.

Alfred Hightower aveva ricevuto un mandato di arresto nel 2007 ma era riuscito a scappare in Canada e, secondo alcune fonti in possesso delle autoritÓ, era appassionato di "giochi popolati da streghe e maghi". Lo sceriffo Matt Roberson ha compreso che doveva trattarsi di World of Warcraft e, pur convinto che ormai il malvivente avesse abbandonato il suo account, ha comunque provato a contattare Blizzard. Dopo alcuni mesi il publisher ha inviato all'agente l'IP di Hightower, le informazioni riguardanti l'account e la sua storia, con tanto di indirizzi, server preferiti e altre informazioni che solitamente sono coperte da privacy.

"Sono stati molto cooperativi. ╚ stato gentile da parte loro prestarsi a comunicare queste informazioni", ha dichiarato lo stesso Roberson. Grazie ai dati ricevuti e al supporto di Google Earth, gli agenti hanno potuto individuare il nascondiglio di Hightower mettendo quindi in movimento gli US Marshals per riportare il soggetto in territorio statunitense.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Davide Spotti

Davide Spotti

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza