Apple 'contro' Android rincara la dose: 'iOS è estremamente più sicuro'

In un documento di Apple i dati sulla maggiore sicurezza di iOS rispetto ad Android.

In risposta al Digital Markets Act proposto dalla Commissione Europea, che potrebbe forzare il sideloading delle app su iPhone in Europa, Apple ha condiviso un documento approfondito che evidenzia i rischi per la sicurezza e la privacy del sideloading.

Il sideloading si riferisce all'installazione di app al di fuori dell'App Store, ad esempio da un sito Web o da un app store di terze parti.

Il documento di Apple, intitolato Building a Trusted Ecosystem for Millions of Apps, afferma che "il malware mobile e le conseguenti minacce alla sicurezza e alla privacy sono sempre più comuni e prevalentemente presenti su piattaforme che consentono il sideload". Ad esempio, Apple ha citato i report di intelligence sulle minacce nel 2019 e 2020 di Nokia che hanno rilevato che i dispositivi Android hanno "stimato da 15 a 47 volte più infezioni da software dannoso" rispetto agli iPhone.

Gli smartphone Android, dunque, sono i bersagli di malware mobile più comuni e di recente hanno avuto tra 15 e 47 volte più infezioni da software dannoso rispetto a iPhone. Uno studio ha rilevato che il 98% del malware mobile prende di mira i dispositivi Android. Questo è strettamente legato al sideloading: nel 2018, ad esempio, i dispositivi Android che installavano app al di fuori di Google Play avevano otto volte più probabilità di essere colpiti da applicazioni potenzialmente dannose rispetto a quelli che non lo facevano.

D'altra parte, Apple ha affermato che il malware su iOS è raro e ha affermato che molti degli attacchi alla piattaforma sono "attacchi mirati in modo ristretto". Apple ha aggiunto che "gli esperti generalmente concordano sul fatto che iOS sia più sicuro rispetto ad Android, in parte perché Apple non supporta il sideloading".

iphone_13_og_2021

Apple ha affermato che se fosse costretta a consentire il sideload, gli utenti sarebbero soggetti a più app dannose e avrebbero meno controllo sulle app dopo averle scaricate sui propri dispositivi. Apple ha aggiunto che alcune proposte di legge sul sideload impongono anche la rimozione delle protezioni contro l'accesso di terzi a elementi hardware proprietari e funzioni del sistema operativo non pubbliche, con conseguenti rischi per la sicurezza e la privacy degli utenti.

Apple ha aggiunto che anche gli utenti che non desiderano eseguire il sideload e preferiscono scaricare app solo dall'App Store verrebbero danneggiati se fosse necessario il sideload, poiché alcuni utenti potrebbero non avere altra scelta che trasferire un'app di cui hanno bisogno per lavoro, scuola o altri motivi essenziali. Inoltre, Apple ha affermato che i criminali informatici possono indurre gli utenti a trasferire le app in sideload imitando l'aspetto dell'App Store o pubblicizzando funzionalità gratuite o esclusive.

Apple ha toccato molti di questi argomenti in un documento simile condiviso a giugno. Il CEO di Apple, Tim Cook, in precedenza aveva affermato che il sideload delle app "distruggerebbe la sicurezza di iPhone" e "molte delle iniziative sulla privacy che abbiamo integrato nell'App Store".

Il documento di Apple continua fornendo esempi di malware comuni che colpiscono piattaforme mobile come Android e fornisce ulteriori argomenti contro il sideloading.

Fonte: Macrumors.

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (3)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza