Resistance open world? Il director di Days Gone l'aveva proposto a Sony

Il director di Days Gone, Jeff Ross lo ha rivelato durante un'intervista.

Jeff Ross, che ha lasciato Bend Studio nel 2020 dopo circa 20 anni in azienda, ha discusso apertamente dei suoi piani per Days Gone 2, che non si sono concretizzati, in un nuovo podcast assieme a David Jaffe, il papà di God of War.

All'inizio di questa settimana Ross ha attirato l'attenzione del pubblico e dei media affermando sui social che gli era stato fatto credere che Days Gone fosse un fallimento, nonostante la presunta vendita di oltre otto milioni di unità. Parlando nel podcast, Ross ha rivelato altri progetti falliti, incluso un potenziale reboot dello sparatutto stealth Syphon Filter.

Il director di Days Gone ha rivelato inoltre che la serie a cui era davvero interessato su cui lavorare era Resistance, la serie FPS di Insomniac Games pubblicata su PlayStation 3. "Il discorso che volevo fare era che un gioco di Resistance open world sarebbe stato fottutamente fantastico", ha detto. "C'erano tutti questi loop open world e così tanti aspetti di quella proprietà che si prestavano davvero al gameplay open world".

Sfortunatamente, come ha riportato Ross, nemmeno quel progetto piaceva a Sony che l'ha bocciato. Per adesso sappiamo che Bend Studio sta lavorando ad un altro gioco, ma attualmente non è ancora stato annunciato.

Fonte: Dualshockers

Contenuti correlati o recenti

Battlefield 2042 sarebbe talmente poco popolare che anche i cheater sono tornati a Battlefield 5

Battlefield 5 'meglio' di Battlefield 2042 anche per il numero di cheater...

Call of Duty: Warzone ha ancora molti cheater che ora deridono il sistema anti-cheat Ricochet

Ricochet ha diminuito il numero di cheater, ma ci sono ancora giocatori scorretti.

Deathloop incoronato da EDGE come gioco dell'anno

Deathloop piaciuto molto alla redazione.

Articoli correlati...

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza