Halo Infinite, Warzone e Battlefield 2042 fanno odiare il crossplay ai giocatori Xbox

Effetti collaterali del crossplay forzato su Halo Infinite e simili.

Una delle svolte del gaming è senza dubbio il crossplay, che ha permesso a utenti console (anche diverse) e PC di unirsi nella stessa partita, abbattendo un muro che sembrava invalicabile. Se da un lato l'idea e la sua attuazione si è rivelata assolutamente vincente, dall'altro ha aperto la strada ad alcuni effetti collaterali, soprattutto negli FPS.

Oltra a una differenza hardware, anche solo dal punto di vista dei controlli, gli utenti console si sono visti invasi anche da cheater e la cosa comincia a sfuggire di mano. Tra Halo Infinite, Battlefield 2042 e Call of Duty Warzone, l'orda di giocatori che richiedo la disattivazione forzata della feature si fa sempre più grande.

Ma mentre nelle terze parti la funzione può essere disabilita (o ignorata nel caso di PlayStation) su Xbox no, costringendo gli utenti console a confrontarsi col mondo PC. Sinora, non sono arrivate dichiarazioni ufficiali sulla vicenda, ma 343i sta lavorando per debellare o quanto meno limitare i cheater con una grossa patch in arrivo a febbraio. Buon fortuna.

Fonte: theverge.com

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (24)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza