Xbox Game Pass è nato come un servizio di noleggio

Un Xbox Game Pass decisamente diverso.

Parlando con GQ dell'evento che celebra i 20 anni di Xbox, Sarah Bond, responsabile degli ecosistemi di gioco di Microsoft, ha rivelato che il progetto Game Pass, originariamente nome in codice "Arches", è iniziato come servizio di noleggio di videogiochi.

Il passaggio a un modello di abbonamento simile a Netflix è stato il risultato dei cambiamenti nella durata delle vendite dei giochi, ha spiegato. "Qualcosa come il 75% delle entrate di un gioco veniva realizzato nei primi due mesi di rilascio...oggi è distribuito su due anni". L'intervista rivela anche che il team Xbox ha inizialmente incontrato una grande resistenza quando si è rivolto agli editori con il concetto di Xbox Game Pass dato che per loro questo servizio avrebbe "svalutato i giochi".

Xbox Game Pass è stato lanciato a giugno 2017 ed è diventato fondamentale per l'attività di gioco di Microsoft, attirando oltre 18 milioni di abbonati a gennaio 2021, secondo l'ultimo dato pubblicamente annunciato.

Sempre durante un'intervista Phil Spencer ha dichiarato in sostanza che The Elder Scrolls 6 sarà un'esclusiva Xbox.

Fonte: Gamespot

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza