Ready At Dawn licenzia 13 persone

"Gli inconvenienti dell'essere indipendenti".

Ready At Dawn, lo sviluppatore di God of War: Ghost of Sparta, ha dovuto licenziare 13 persone per via di una sovrapposizione di due progetti.

Questo secondo il sito ufficiale, dove una nota non firmata spiega la situazione: "Spesso ci sentiamo privilegiati nel fare ciò che facciamo. A volte un po' meno. Oggi per niente", si legge.

"Abbiamo trascorso la maggior parte del tempo su RAD reclutando nel nostro team i migliori talenti. Oggi siamo stati costretti a fare a meno di 13 di loro per il semplice motivo che non riuscivamo a tenerli con noi in un momento in cui finisce un progetto e ne inizia un altro. Sfortunatamente questi sono gli inconvenienti dell'essere indipendenti... Fa schifo. Non ci sono altre parole per dirlo."

Lo sviluppatore augura il meglio per il suo precedente staff, ma non ha rilasciato altri comunicati sullo studio che, ricordiamo, ha realizzato diversi ottimi titoli per PSP tra i quali Daxter e God of War: Chains of Olympus.

Ready At Dawn ha anche lavorato al porting per Wii di Okami, l'acclamato titolo di Capcom.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloDestiny 2: Stagione dell'Alba tra dubbi e incertezze - editoriale

L'annuncio della nuova stagione non ha generato l'effetto sperato.

Call of Duty: Modern Warfare permetterà finalmente di seguire le proprie morti...pagando

Servirà un DLC cosmetico per seguire le morti in tempo reale.

Playstation 5 non possiede ancora un logo ufficiale

Zero anteprime prima del reveal ufficiale.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza