Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PlayStation Plus anche nelle regioni non-PAL i titoli classici sembrano essere a 50Hz

I classici del nuovo PS Plus sembrano essere basati sulle versioni PAL a 50Hz più lente.

Alcuni giochi PlayStation classici aggiunti al rinnovato catalogo PS Plus sembrano essere basati sulle versioni PAL a 50hz più lente.

I giochi per PlayStation 1 e PSP hanno iniziato ad apparire sui PlayStation Store della regione asiatica.

Un utente che ha giocato alla versione PSOne di Ape Escape tramite il PS Store indonesiano ha notato per la prima volta che il titolo sembra essere basato sulla versione PAL del gioco, perché durante la sua introduzione viene mostrato Sony Computer Entertainment Europe (invece che America o Giappone) e gira a 25fps invece di 30fps.

VGC ha confermato che anche tutti gli altri giochi PSOne first party della line-up "Classics", inclusi Everybody's Golf, Wild Arms, Jumping Flash e Kurushi, sembrano essere basati sulle versioni PAL europee.

Inoltre, entrambi i giochi Worms, World Party e Armageddon, sembrano essere basati sulle loro versioni PAL. Tuttavia, altri giochi third party sul servizio come Tekken 2, Siphon Filter, Abe's Oddysee e Mr. Driller sembrano essere basati sulle versioni NTSC.

PAL è un formato video utilizzato in molte regioni, tra cui Europa e Australia, che funziona a 50Hz rispetto alla frequenza di aggiornamento di 60Hz più veloce di NTSC. Molte versioni PAL dei primi giochi per console sono considerate inferiori a causa della loro velocità minore.

VGC ha verificato che le stesse identiche versioni PAL dei giochi first party di Sony sono quelle offerte sul PS Store in Taiwan, una regione che utilizza il formato video NTSC. Ciò potrebbe suggerire che Sony abbia intenzione di lanciare i giochi PAL a livello globale.

La console PlayStation Classic del 2018 conteneva molti giochi basati sulle versioni PAL a 50Hz, anche nei mercati NTSC come il Nord America, cosa che ha causato frustrazione tra i fan.

Sebbene non sia mai stato ufficialmente confermato il motivo per cui Sony ha scelto di includere le versioni PAL inferiori in mercati come gli Stati Uniti, dove il formato non è mai stato utilizzato, uno dei motivi potrebbe essere le opzioni in più lingue offerte dalle versioni europee.

La situazione completa non diventerà chiara fino a quando PlayStation Plus non sarà distribuito in più regioni nelle prossime settimane.

Vale la pena notare che anche Nintendo ha affrontato critiche per aver aggiunto versioni a 50Hz dei suoi giochi N64 al servizio Switch Online l'anno scorso. Tuttavia, al momento del lancio, ha confermato di aver reso disponibili sia le versioni NTSC che PAL.

I livelli Essentials, Extra e Premium di PlayStation Plus inizieranno a essere lanciati a giugno in Nord America ed Europa.

Il livello PS Plus Premium più costoso includerà una libreria di oltre 700 giochi, inclusi 400 titoli scaricabili per PS4 e PS5, giochi per PS3 disponibili tramite streaming cloud e un catalogo di giochi classici disponibili sia in streaming che in download da PlayStation 1, PS2 e PSP.

Fonte: VGC.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti