Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PS Vita poteva dare molto di più! Il rimpianto dell'ex boss di PlayStation, Jack Tretton

La console giusta al tempo sbagliato? Jack Tretton riflette sulla PS Vita.

Lanciata ufficialmente nel 2011, la PS Vita ha interrotto il suo supporto otto anni più tardi, dopo una diffusione abbastanza ridotta di meno di 15 milioni di unità distribuite, ma secondo l’ex capo della divisione americana di Sony Computer Entertainment, Jack Tretton, il successore della PSP poteva dare un po’ di più.

In un’intervista concessa ad Axios, Tretton ha detto che Vita è stata “un tantino resa orfana” da Sony, criticando il poco supporto che è stato fornito per la console portatile. “Tiri fuori una nuova tecnologia da presentare all’industria e ai consumatori. Ma ce l’hai il budget per far passare il messaggio? Ce l’hai il capitale per supportare gli sviluppatori e incentivarli a produrre giochi che supportino questa iniziativa? A volte si produceva una tecnologia e si sperava prendesse piede”.

Tretton pensava già nel 2017, parlando con IGN, che la PS Vita avesse sbagliato la tempistica: “Ora che non lavoro più lì (dal 2014), credo che internamente si pensasse che era una grande macchina, ma che era anche troppo tardi. Il mondo è passato ai dispositivi portatili che non sono macchine da gaming dedicate”.

“Vita era una bella macchina in un tempo in cui pochissima gente sentiva il bisogno di un dispositivo portatile dedicato”. Siete d’accordo con questa affermazione di Tretton? Avreste volute vedere di più dall’ultima handheld di Sony?

Fonte: VGC

A proposito dell'autore

Andrea Sergnese

Contributor

Commenti