Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Football Manager 2013 - prova

Sarete voi il nuovo Special One?

Pochi sono i prodotti che fanno più 'giocatore PC' di Football Manager. Sin dal 1992, quando ancora si chiamava Championship Manager, la serie Sports Interactive rapisce annualmente gli allenatori in erba e li immerge in un numero spropositato di statistiche, calciatori, leghe e opzioni. In tutti questi anni si sono accumulati diversi piccoli e grandi cambiamenti, volti a perfezionare la profondità e il realismo di questa simulazione di manager calcistico.

I pochi che non conoscessero la serie sappiano che in Football Manager 2013 vestirete i panni di un allenatore di una squadra di calcio, che si ritroverà a gestire gli allenamenti, lo spogliatoio, le relazioni con i media e anche il lato finanziario. L'accezione data da Sports Interactive all'incarico è infatti quella inglese, dove il "Mister" amministra ogni aspetto della sua franchigia, dai giovani talenti all'espansione degli stadi.

Il database di Football Manager 2013 è sconfinato. Sono oltre 500.000 i calciatori e i dirigenti reali inseriti.

Gli strati di complessità che si sono accumulati in questi anni hanno portato gli sviluppatori ad avere 51 leghe iper aggiornate con un database di oltre 500.000 persone realmente esistenti, tra atleti e membri dello staff. Ogni nuova norma emersa durante l'estate è stata inserita, come quella che disciplina le giovanili inglesi e rumene, così come gli sviluppatori hanno incluso i team nati di recente in Canada e in Australia o la nuova coppa colombiana. Il tutto solo per rendere sempre più attuale, gratificante e completa la simulazione.

È stato aggiunto persino un nuovo parametro che tiene conto del regime fiscale vigente in ogni nazione, in modo tale che i giocatori più mercenari (ehi, chi ha detto Ibra?!)(ma se l'hanno venduto! ndSS) siano spinti a emigrare in altri campionati seguendo il miraggio di introiti maggiori (e magari voler tornare quando scoprono che il governo Hollande ha messo una supertassa sui patrimoni più alti).

Raggiunto un simile livello di completezza, quello che rimane da fare agli sviluppatori è sistemare i dettagli e migliorare l'esperienza sia dal punto di vista estetico, sia da quello funzionale. Le novità di quest'anno sono rivolte infatti agli irriducibili di Football Manager, quelli capaci di farsi rapire per interminabili ore, solitamente notturne, alla ricerca del perfetto bilanciamento del loro 4-3-3.

In primo luogo è migliorata l'interazione con i media. Adesso non solo le domande dei giornalisti saranno più ficcanti, ma soprattutto le nostre risposte avranno delle ripercussioni dentro e fuori lo spogliatoio.

Sports Interactive rivendica la bontà del motore grafico in 3D. Noi però continuiamo a giocare con le classiche pedine.

Per esempio, se durante una conferenza stampa affermerete che la vostra squadra non fa risultati per colpa degli attaccanti che non la buttano mai dentro, potreste scontentare il vostro bomber se tale uscita sarà proferita con tono arrabbiato, mentre potrebbe spronare la squadra a essere più incisiva sotto porta se esternata con tono incoraggiante. Comunque una simile affermazione farà spuntare procuratori di mezzo mondo che vi vorranno appioppare il loro assistito.

In generale tutto il sistema dei dialoghi è stato potenziato e grazie a essi sarà possibile modificare gli obiettivi di fine stagione con la dirigenza, motivare i giocatori nello spogliatoio o comprendere l'andamento della partita.

È stata, infatti, implementata una sorta di chat attraverso la quale i vostri assistenti vi informeranno sullo stato di forma dei giocatori, se la squadra si sta scoprendo troppo e persino dei risultati delle avversarie. In questo modo avrete maggiori strumenti per prendere le vostre decisioni, magari scegliendo di accontentarvi di un pareggio se i vostri avversari diretti stanno perdendo (non vi preoccupate, la disciplinare non vi darà otto mesi per omessa denuncia).

Oltre al profilo tecnico, gli sviluppatori hanno pensato a quello estetico, andando a ritoccare il motore di gioco 3D in modo da conferirgli un aspetto più televisivo. Se vi aspettate di trovarvi di fronte ad un degno rivale di FIFA 13, lasciate stare: nonostante la fisica migliorata e le nuove animazioni, Football Manager 2013 ha, sotto questo profilo, un aspetto piuttosto primitivo.

Miles Jacobson ci parla della modalità FM Classic.

Certo, i miglioramenti rispetto all'edizione passata sono evidenti, ma noi preferiamo ancora la visuale in 2D. Quest'anno sarà possibile scegliere tra tanti metodi diversi di descrizione della partita, da quello 'minuto per minuto' a quello che seleziona solo le azioni salienti. Potreste persino decidere di saltare direttamente al risultato finale, non prima però di aver impostato alcune regole come le sostituzioni o l'atteggiamento tattico da tenere in base al risultato, in modo che la CPU prenda sempre decisioni in base alle vostre indicazioni.

"I Mister più minuziosi stabiliranno giorno per giorno il carico di lavoro, gli altri lo decideranno in maniera generale"

Questo è solo uno dei tanti sforzi che Sports Interactive ha fatto per rendere l'interfaccia di gioco sempre più flessibile e in grado di sostituirvi nel caso in cui non vogliate decidere tutto. In quest'ottica è stata potenziata la figura del Direttore Sportivo che, in poche parole, potrebbe fungere da vostro braccio operativo. Attraverso il suo menù di dialogo potrete infatti scegliere quali aspetti gestionali dovrà seguire, come per esempio la stipulae di nuovi contratti o la cessione dei giocatori che non fanno più parte del vostro progetto.

Mai come quest'anno la varietà delle modalità di gioco è ampia. E quella Classic Mode fa una gola!

Allo stesso modo potrete decidere il regime degli allenamenti. I Mister più minuziosi stabiliranno giorno per giorno il carico di lavoro, gli altri lo decideranno in maniera generale, scegliendo semplicemente come comportarsi il giorno prima della partita.

Infine è stato semplificato il confronto tra due giocatori ma soprattutto è stato introdotto quello tra due membri dello staff. Non solo, da quest'anno sarà possibile evidenziare in maniera semplice alcune statistiche precise (quelle ritenute fondamentali per un determinato ruolo, sia in campo, sia dirigenziale), in modo da verificare immediatamente chi tra i due soggetti presi in esame sia più indicato per quel ruolo.

Capirete dunque che il livello di simulazione al quale i ragazzi di Sports Interactive sono arrivati è davvero eccezionale. Se però i fan potrebbero trovare tutte queste novità un valido motivo per gettarsi a capofitto nel nuovo capitolo, molti altri potrebbero essere scoraggiati dall'apparente complessità o dalle tante ore che Football Manager 2013 richiede per essere assaporato.

Per queste persone è stata pensata la modalità Classic o FMC, che renderà notevolmente più veloce e fluido il gameplay, eliminando o semplificando gran parte degli elementi di contorno per concentrarsi sulla fase di gestione della squadra, dentro e fuori dal campo. In questo modo una stagione può essere affrontata in circa 8 ore, un quantitativo di tempo decisamente inferiore a quello richiesto dalla versione completa di Football Manager, ma sufficientemente gratificante.

Prima di una partita potrete decidere se annoiare i vostri atleti con un discorso soporifero o se sferzarli con la vostra dialettica.

L'altra novità è rappresentata dalla modalità Sfida, una serie di 'scenari' nei quali avrete poco tempo per portare a compimento un obiettivo specifico. Questa modalità, nata con la versione 2012 di FM, sembra abbia avuto sufficiente successo da essere riprodotta nella versione casalinga.

"La modalità Classic o FMC, renderà notevolmente più veloce e fluido il gameplay"

In effetti, dover salvare la propria panchina gestendo una squadra perennemente in infermeria o mantenere l'imbattibilità per tutta la stagione sono varianti divertenti dello stesso gioco, che potrebbero intrattenere tra una stagione e l'altra. Nel codice preview a nostra disposizione le sfide disponibili erano cinque ma Sports Interactive ha promesso di ampliarle nel caso in cui i riscontri dei fan fossero positivi.

Ultimo ma non ultimo arriva l'online. Grazie alla completa integrazione con Steam è stato più semplice per SI strutturare una modalità multigiocatore solida, che consenta agli amici di sfidarsi facilmente ma soprattutto di confrontarsi attraverso leaderboard mondiali. Il sistema di calcolo del punteggio è a detta degli sviluppatori molto raffinato, e dovrebbe tener conto della forza della squadra, dei risultati e degli aiuti attivati. L'infrastruttura Valve consente oltretutto di filtrare le classifiche per modalità di gioco, nazione o semplicemente confrontando il vostro punteggio con quello dei vostri amici.

Non è piacevole avere l'impressione, dopo quasi diecimila caratteri di testo, di aver solo sfiorato la complessità e la profondità raggiunte da Football Manager 2013. Quello di Sports Interactive è un vero e proprio punto di riferimento per gli allenatori virtuali che al suo interno possono trovare tutta la flessibilità di cui hanno bisogno.

Ecco come sono state aggiornate le competizioni in Football Manager 2013.

Gli sviluppatori inglesi infatti da una parte hanno lavorato per rendere ancora più profonda la proposta ludica, dall'altra hanno creato un'intera modalità che serve esattamente all'opposto, ovvero a eliminare molti di quei processi "time consuming" che hanno allontanato alcuni giocatori dal prodotto.

Se amate parlare di tattiche, moduli e calciomercato, è probabile che anche quest'anno Football Manager 2013 sia un acquisto imprescindibile.

A proposito dell'autore

Avatar di Luca Forte

Luca Forte

Contributor

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli