Lo studio di Elite: Dangerous alle prese con 14 licenziamenti

Il Kickstarter rischia di saltare, ma intanto...

Frontier, lo studio di Elite: Dangerous, ha licenziato 14 dei suoi 233 dipendenti.

Il managing director David Walsh ha confermato la notizia ai microfoni di Eurogamer.net, spiegando che questi esuberi sono il risultato del "cambiamento nel mix di skill che ci servono per i nostri correnti e futuri progetti", i quali "rimangono in buona salute".

Stando ai nostri colleghi inglesi, gli impiegati licenziati, tra cui artisti e programmatori, hanno avuto la pessima notizia alle ore 18 di venerdì 14 dicembre, appena undici giorni prima di Natale.

Lo studio di Cambridge ha racimolato £779.627 dei £1.250.000 richiesti su Kickstarter per Elite: Dangerous. A 18 giorni dalla scadenza della raccolta fondi, e il rischio che il progetto non vada a buon fine è elevato.

Elite: Dangerous non vedrebbe comunque la luce prima del Q1 2014.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza