Emerge un dettaglio interessante circa lo sviluppo di Titanfall, blockbuster uscito da poco su PC, Xbox One e Xbox 360: all'inizio dei lavori Vince Zampella di Respawn e Ted Price di Insomniac si erano accordati per sfruttare il motore poligonale di Ratchet & Clank: A Crack in Time, ossia il Luma, salvo poi passare al più versatile Source Engine appositamente customizzato.

Lo stesso Zampella ha poi confermato come il gioco era statao pensato per uscire anche sulle console di Sony, con le trattative in uno stato già avanzato. Sappiamo invece come è andata a finire la storia con l'introduzione di Microsoft che acquisì da EA i diritti per la pubblicazione unicamente sui suoi sistemi.

Riguardo l'autore

Marco Gatto

Marco Gatto

Redattore

Si avvicina ai videogiochi grazie a suo papà, incallito videogiocatore. Inizia a smanettare sin dalla tenera età con Intellivision e Atari VCS 2600. Da lì in poi, l’amore viscerale per i videogiochi non si è più assopito.