Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Apex Legends attaccato dagli hacker, il loro obiettivo? Salvare Titanfall!

Più visibilità di così...

Durante la mattinata, alcuni giocatori hanno riportato un'attività hacker all'interno di Apex Legends, il popolare battle royale di EA e Respawn.

La particolarità di questo attacco hacker? Nessun danno a giocatori, alle loro informazioni sensibili e nessun pandemonio all'interno delle partite: i responsabili non hanno fatto altro che inserire dei messaggi per segnalare il proliferare degli hacker (quelli "malvagi") in Titanfall.

I messaggi in questione apparivano nelle playlist e nelle notifiche dei giocatori e riportavano anche un link ad un sito, SaveTitanfall.com. In esso, era possibile leggere delle pesanti accuse nei confronti di EA e Respawn, i quali, a detta degli invasori, non starebbero investendo abbastanza risorse per mantenere pulito il multiplayer di Titanfall, attualmente invaso da cheater e hacker.

I report attuali segnalano l'apparizione dei messaggi di salvataggio di Titanfall solo all'utenza PC, ma qualcuno afferma di averli avvistati anche su Xbox.

Titanfall e Titanfall 2 hanno subito diversi attacchi hacker e DDOS negli ultimi tempi e sia gli sviluppatori che i giocatori hanno espresso parecchia frustrazione a riguardo.

È chiaro che, dovendo scegliere, Respawn sia più interessata a controllare Apex Legends, piuttosto che Titanfall, considerando l'età del software e la base installata. Molti giocatori l'hanno accettato di buon grado, nonostante sia difficile da ammettere.

D'altronde, è chiaro che se un gruppo di hacker "benevoli" sono arrivati a violare i server di Apex, pur di lanciare un messaggio agli sviluppatori, allora forse la situazione non è più tanto sostenibile.

In ogni caso, questo exploit un obiettivo l'ha raggiunto: Titanfall è attualmente nei trend topic di Twitter nella categoria Giochi, quindi gli occhi del mondo sono nuovamente puntati sull'amato titolo Respawn. Vediamo se ci torneranno anche quelli degli sviluppatori.

Fonte: Kotaku

Commenti